Lazio - Roma, Beep Beep Lazzari e Ibanez il coyote: il duello che ha deciso il derby

Manuel Lazzari è stato l'autentico mattatore del derby contro la Roma: due assist e una prestazione sublime hanno trascinato la Lazio...
16.01.2021 12:00 di Antoniomaria Pietoso Twitter:    Vedi letture
Fonte: Antoniomaria Pietoso - Lalaziosiamonoi.it
Lazio - Roma, Beep Beep Lazzari e Ibanez il coyote: il duello che ha deciso il derby

Sembra ieri quando, in un giorno di metà luglio, faceva il suo ingresso a Formello. Zainetto in spalla e sguardo sognante, Manuel Lazzari aveva l'aria del ragazzo di provincia pronto al grande salto. La Lazio è un punto di arrivo importante e il numero 29 ci mette poco a integrarsi. Inzaghi gli affida la corsia destra e l'esterno risponde sempre presente. Corsa, generosità e voglia, ma spesso gli viene imputato un po' poco cinismo nell'ultimo passaggio e nel tiro in porta. Così anche l'ex Spal finisce nel calderone delle critiche dopo la gara con il Genoa per il mancato assist per Caicedo nel finale della gara. I grandi giocatori, però, sanno trasformare le critiche in stimoli e da allora non si è più fermato. Assist di testa contro la Fiorentina, passaggio al bacio a Parma dopo una progressione devastante fino alla perfezione mostrata ieri all'Olimpico.

IBANEZ E SPINAZZOLA BULLIZZATI - Chissà se stanotte Spinazzola e Ibanez saranno riusciti a dormire o avranno sognato la maglia biancoceleste con il 29 sulle spalle. La prestazione di Lazzari ieri sera è stata perfetta con 98 minuti, recuperi compresi, di assoluto dominio della corsia. Con la palla al piede o senza, Manuel non ha lasciato scampo agli avversari. In particolare il brasiliano ha faticato terribilmente, regalando di fatto i primi due gol alle aquile. Ibanez non reggeva proprio il passo dell'avversario. Lì si è deciso il derby, con il classe '93 che sembrava un giocatore di due o tre categorie superiore agli avversari. Come nei cartoni  della Warner Bros con Beep Beep che ha sempre la meglio sul Coyote, Lazzari ha dilagato contro avversari che lo sovrastano in fatto di centimetri ma che non sono assolutamente alla sua altezza. Una prestazione straripante e travolgente di cui hanno beneficiato tutti i suoi compagni con Ibanez rilegato al ruolo di Willy il Coyote. 

NUMERI STRARIPANTI - I numeri del ragazzo di Valdagno spiegano quanto fatto in campo: 53 palloni toccati, 27 passaggi completati, 2 assist, 4 dribbling, 4 falli subiti, 2 palloni recuperati e 11,163 km percorsi. Come se non bastasse è suo anche lo scatto più veloce del matcch,  33.99 km/h.  L'esterno, come sottolinea Lazio Page, aveva fatto meglio in termini di velocità contro Inter e Atalanta, ma è chiaro che quanto mostrato ieri sera sulle rive del Tevere assume un'importanza stupefacente. Manuel Lazzari è stato determinante in tutte e tre le marcature. L'azzurro è il primo giocatore della Lazio ad aver servito due assist in un Derby della Capitale dopo Pasquale Foggia che ci era riuscito nell'aprile 2009. Sul 3-0, poi, una sua progressione verso il centro ha mandato in tilt la retroguardia giallorossa che ha lasciato spazi per Akpa Akpro e Luis Alberto che hanno confezionato il tris. Una prova maiuscola che ha deciso la stracittadina in favore dei biancocelesti e ha consacrato ancora di più Lazzari che ha fatto quello step in più da buon a ottimo giocatore. 

Lazio - Roma, le pagelle dei quotidiani: superuomo Lazzari, Immobile e Luis Alberto magici

Derby, Il Romanista riassume la partita dei giallorossi: "Il Nulla. Abbiamo rischiato il tracollo"- FT

Torna alla home page