PAGELLE Lazio - Parma: Muriqi piega la sfortuna, garanzia Parolo. Lulic torna e salva

21.01.2021 23:12 di Carlo Roscito Twitter:    Vedi letture
Fonte: Carlo Roscito - Lalaziosiamonoi.it
© foto di Insidefoto/Image Sport
PAGELLE Lazio - Parma: Muriqi piega la sfortuna, garanzia Parolo. Lulic torna e salva

STRAKOSHA 6,5: Tra i pali dopo altre due partite di stop, stavolta per un problema muscolare. L’intervento decisivo è sulla testata di Brunetta, poi ci pensa Lulic a salvarlo deviando sulla traversa. Non riesce a murare Mihajla, si era presentato a tu per tu.

PAROLO 7: Centrocampista di professione, difensore in teoria, bomber nella pratica: la sblocca con un colpo di testa da centravanti, da lì in poi è tutto in discesa. Le apprensioni sono solo sulle ripartenze avversarie in campo aperto, durano uno spezzone ridotto, fino a quando non la incorna sotto l’incrocio.

Dal 92’ VAVRO sv

HOEDT 6: Il primo pallone toccato è un regalo al Parma, che per fortuna ci mette mezzora per capire di poter fare male alla Lazio scoperta. L’unica distrazione in un match in cui è libero di impostare da dietro. Sullo 0-0 respinge il tentativo di Brunetta in corner, deviazione provvidenziale.

ACERBI 6: Sono le partite in cui si diverte di più, dove spinge più che difendere. Sbaglia e tiene in gioco Mihajlo in occasione del pareggio, si rifà mettendo in mezzo il cross del sorpasso al fotofinish.

LAZZARI 6: Controllato meglio da Ricci che da Ibanez e Spinazzola: il terzino sinistro del Parma ha visto il derby ed è arrivato all’Olimpico preparato. Non è la prestazione monstre come quella di venerdì.

Dal 71’ MARUSIC 6: Staffetta prevista con Lazzari, si spartiscono la fascia destra. Non ha mai rifiatato nell’ultimo periodo, aveva bisogno di riposo.

MILINKOVIC 6: Il big del centrocampo “sacrificato” con Luis Alberto out. Dà peso sulla mediana, si butta dentro negli spazi per far valere la stazza: aveva servito benissimo Muriqi dopo un controllo aereo. Gioca in scioltezza, gli basta e avanza.

Dal 59’ PATRIC 5,5: Inserito per distribuire il minutaggio tra i calciatori a disposizione. Mihajla si infila dalla sua parte, anche se è Acerbi a non tenere la linea.

ESCALANTE 6,5: Ha risposto presente ogni volta che è stato chiamato in causa per l’assenza di Leiva. Conosce le sue doti e i suoi limiti, contrasta e serve i compagni più dotati tecnicamente, è un calciatore intelligente.

AKPA AKPRO 6,5: Dall’inizio o a partita in corsa, ormai è diventato una pedina preziosa a prescindere. Dinamismo e anche qualche bella giocata per gli attaccanti, come quando serve Muriqi per la prima chance della sfida (palo). Un paio di tiri da fuori, cala alla distanza

FARES 5,5: In campo dopo oltre un mese dall’infortunio al polpaccio. Scende costantemente, i risultati sono alterni, a volte sbaglia appoggi e stop semplici, altre mostra una buona qualità per dialogare coi compagni nello stretto.

Dal 71’ LULIC 7: Rientra 351 giorni dopo, nel suo minuto. Un giro d’orologio ed è già protagonista: si oppone al tap-in di Mihajla, tocco determinante che tiene il risultato sull’1-0.

PEREIRA 6,5: Si vede che ha la voglia di spaccare il mondo: vivace, viene incontro e fugge in profondità, prova a sparigliare nonostante una manovra più lenta del solito per l’assenza di tanti titolari. Il palo gli nega il gol in diagonale, era scappato sul filo del fuorigioco. Cross perfetto per la testa di Parolo, un assist forte e preciso dalla trequarti.

Dal 59’ CORREA 5,5: Mezzora abbondante, prove generali in vista delle prossime di campionato. Una bella percussione con botta centrale, poco più. Anzi, niente.

MURIQI 6,5: Ci si era messa la sfiga. Stop e tiro con il sinistro: palo. Stop e tiro col destro: murato da Colombi. Viene premiato nel finale, all’atto decisivo: colpo di testa potente, la palla bacia il palo e sbatte su Colombi. Sarà autogol, ma per lui vale molto di più. E anche per la Lazio: vale la qualificazione.

ALL. INZAGHI 6: Centra la qualificazione dopo la soddisfazione nel derby. Missione compiuta attraverso il turnover e con qualche brivido di troppo. Ora serve la continuità in campionato, reinserendo i big tra i titolari.

PARMA (4-3-3): Colombi 5,5; Busi 6, Dierckx 6, Kurtic 6, G. Ricci 6,5; Sohm 5,5, Cyprien 6 (Brugman ), Dezi 5,5 (Hernani ); Mihajla 5,5, Brunetta 5,5, Sprocati 5,5. All.: D'Aversa 5,5.