RIVIVI LA DIRETTA - Lazio, Inzaghi: "Vogliamo ripartire bene. Immobile carico, Luis ha fatto una cavolata"

21.11.2020 06:10 di Carlo Roscito Twitter:    Vedi letture
Fonte: Carlo Roscito - Lalaziosiamonoi.it
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
RIVIVI LA DIRETTA - Lazio, Inzaghi: "Vogliamo ripartire bene. Immobile carico, Luis ha fatto una cavolata"

FORMELLO - Il campionato, finalmente. Il campo che mette da parte le polemiche delle ultime settimane. Sosta alle spalle, Simone Inzaghi vuole ripartire alla grande da Crotone: il tecnico parlerà in conferenza stampa alle 14, segui la diretta scritta delle sue parole su Lalaziosiamonoi.it. 

Come ha ritrovato Immobile? Ha deciso se impiegarlo subito?

"L'ho ritrovato come l'ho lasciato, con tantissima voglia di giocare. Ha lavorato un giorno e mezza con la squadra, l'ho visto in discrete condizioni. Come per gli altri tornati da poco domani mattina sceglierò l'undici migliore per iniziare". 

Il confronto con Stroppa? Le vengono in mente i tempi di Piacenza?

"Senz'altro, ci siamo rivisti in un paio di circostanze. Mi fa piacere, è stato molto importante per me, al mio primo anno di Serie A ho trovato lui nella squadra allenata da Materazzi. Mi aiutò tantissimo, mi diede una grossa mano, sarà un piacere incontrarlo. Gli farò i complimenti, insieme al Benevento l'anno scorso il Crotone ha dominato la Serie B". 

Come ha visto Luis Alberto?

"Penso che sotto l'aspetto personale sia stata una settimana difficile per lui. Ma ha lavorato molto bene e sono contento. Sa che ha fatto una cavolata e sarà multato dalla società. Poi deciderò domani la formazione con tranquillità".

Calendario in discesa nelle prossime 5 di campionato: è il periodo più importante?

"Sicuramente, ma oltre a quelle citate e le tre di Champions in mezzo ce ne saranno altre due per arrivare a Natale. Sono tutte impegnative. Adesso si sta recuperando qualche uomo piano piano. Oggi è rientrato Strakosha, non penso che riesca ad aggregarsi. Il prossimo sarà Luiz Felipe, è stato vittima del covid due giorni dopo la Juve. Contiamo di recuperarlo a breve in caso di esito negativo. Poi mancano Lulic e Milinkovic, Escalante ha ancora 4-5 giorni per recuperare, un po' di uomini però li abbiamo ritrovati rispetto alle partite con lo Zenit e la Juve. Sappiamo che sarà un mese intenso per noi".

Le ha dato fastidio la positività di Milinkovic dopo gli impegni con la Serbia?

"Anche altri miei colleghi sono nella mia stessa situazione. Inter e Cagliari sono state colpite, anche la Roma ha avuto problemi, seppur prima degli impegni internazionale. Il Milan andrà a Napoli senza il suo allenatore e il suo vice. Dovremo essere bravi a convivere con questa cosa. Milinkovic ci mancherà, ma come Luiz Felipe è asintomatico, speriamo possano tornare presto".

Caicedo torna a Crotone?

"Ha lavorato bene come gli altri, è riuscito a completare tutte le sedute. Come per gli altri, insieme allo staff, decideremo la formazione. Domani avremo di fronte un avversario scomodo che gioca bene a calcio, hanno un'identità in casa e fuori. Abbiamo una partità domani, un'altra ravvicinata martedì. Ma ora siamo focalizzati soltanto sul Crotone".

Quanto importante uscire bene dalla sosta? Con la Samp la Lazio sbagliò totalmente la ripartenza...

"Sarebbe fondamentale, abbiamo lavorato fin dal mercoledì dopo la Juve. Ci è mancato naturalmente qualche giocatore, i nazionali però sono rientrati in discrete condizioni. Correa e Akpa Akpro stamattina hanno fatto tutto. Sappiamo che non sarà facile, hanno un bravo allenatore e un gioco preciso, ci stiamo preparando ad affrontare le insidie che incontreremo".

Pubblicato il 20-11-2020 alle 13.58