Ielpo: "Lazio favorita sul Cagliari. Vittoria con la Juventus? Troppi festeggiamenti..."

15.12.2019 07:25 di Leonardo Giovannetti Twitter:    Vedi letture
Ielpo: "Lazio favorita sul Cagliari. Vittoria con la Juventus? Troppi festeggiamenti..."

Morale alle stelle, la vittoria della Lazio sulla Juventus ha aperto nuovi orizzonti ai biancocelesti. Il prossimo appuntamento sarà impegnativo, perchè la squadra di Inzaghi dovrà vedersela con un Cagliari protagonista di un ottimo campionato. In esclusiva ai nostri microfoni, Mario Ielpo ha commentato la gara e il momento del club capitolino. L'ex portiere della Lazio ha militato anche con il club sardo, collezionando ben 205 presenze. Ecco le sue dichiarazioni.

LAZIO - JUVENTUS - "Ho visto una Lazio in grande salute, ha una facilità impressionante nell'essere pericolosa. Ha accettato la partita a viso aperto, non ho visto nulla di negativo. I biancocelesti si confermano compagine con valori importanti. Solamente un appunto: l'esultanza. Bellissima ma esagerata, è una grande squadra e non deve esultare così per una vittoria. Se dai così importanza ad un successo di tappa, perdi il giro. Ormai la Lazio dovrebbe essere proiettata su obiettivi più importanti. Ma è l'unica nota negativo che ho ravvisato".

CAGLIARI - LAZIO - "Mi aspetto una partita pirotecnica, guardando gli ultimi risultati delle due squadre. Il Cagliari è riuscito a prendere punti in rimonta, in modo rocambolesco. Però mi aspetto un risultato come 4 a 3 per la Lazio, perchè i sardi non possono continuare a vincere così le gare in bilico. Ci saranno tanti gol, ma i biancocelesti sono favoriti. Sicuramente sarà fondamentale Immobile, perchè ci sarà qualche spazio. Stessa cosa Milinkovic, che ha una grande gamba in contropiede. Non dimentichiamoci degli altri, da Luis Alberto a Correa. Difficile individuarne uno nello specifico. Sponda Cagliari, il pericolo potrebbe essere Joao Pedo, che ora appena la tocca fa gol".

CAMPIONATO LAZIO - "Le squadre che sono in alta classifica le amo un po' tutte, ma lo scudetto credo che lo vincerà l'unica che non mi è particolarmente simpatica (ride, ndr). Dico Inter, perchè Conte è un valore aggiunto, anche se con il tempo potrebbe logorare un po' l'ambiente a causa del suo carattere. La Juventus per me non è una corazzata, può essere raggiunta perchè è un anno particolare. Se non vince lo scudetto può arrivare anche quarta. La Lazio deve puntare alla qualificazione in Champions League, penso sia complicato poter vincere il campionato. Supercoppa? Assolutamente i biancocelesti possono vincerla. Nell'era Juventus solamente la squadra di Lotito ha alzato trofei. Mi auguro soprattutto una svolta nell'ambiente Lazio, la consapevolezza di essere una grande squadra. Lo stadio deve essere sempre come quello di sabato, la spinta dei tifosi è fondamentale. Manca solo questo elemento per essere una grandissima".

GAFFE LEOTTA - "Bisognerebbe spiegarle quale è l'inno della Lazio. Non solo ha scambiato Battisti con Venditti durante "I giardini di marzo", ma ha ripetuto il nome del cantante romanista anche durante l'inno, come se fosse sua. Ha sbagliato due volte (ride, ndr")"

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge

Pubblicato il 14/12 alle 12:30