Lazio - Juventus, Tacchinardi: "Sarà una gara tostissima, Inzaghi mi ha stupito. E sulle critiche a Immobile..."

In vista della sfida di domenica tra Lazio e Juventus, l'intervista ai nostri microfoni dell'ex bianconero Alessio Tacchinardi.
08.11.2020 07:10 di Elena Bravetti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Elena Bravetti - Lalaziosiamonoi.it
Lazio - Juventus, Tacchinardi: "Sarà una gara tostissima, Inzaghi mi ha stupito. E sulle critiche a Immobile..."

Domenica è in programma alle 12.30 il big match tra Lazio e Juventus. Entrambe le squadre sono reduci da una vittoria in Serie A e dall'impegno infrasettimanale in Champions League. In vista della sfida, Alessio Tacchinardi è intervenuto ai nostri microfoni, soffermandosi prima di tutto sulla questione "tamponi", che sta riguardando i biancocelesti ormai da qualche giorno: "È un discorso molto delicato. Ci sono parametri diversi in Italia e in Europa, ma credo che noi stiamo facendo le cose giuste. Sta diventando una situazione stucchevole, che va a creare problematiche alle squadre. Spero di vedere sempre meno positivi, vorrei tutti i big sempre in campo. Campionato falsato? No, è anomalo. Come è anomala la situazione che stiamo vivendo. Mi piacerebbe vedere un Olimpico pieno, ma abbiamo deciso di andare avanti nonostante tutte le difficoltà, anche quella di non avere il pubblico sugli spalti".

"UNA SFIDA TOSTISSIMA" - L'ex centrocampista, che può vantare undici stagioni tra le fila bianconere, ha detto la sua sulla partita nel dettaglio: "Mi auguro di vedere in campo i calciatori della Lazio che erano stati bloccati nei giorni scorsi. La Lazio ha dimostrato di avere uno spirito d'acciaio e di essere una squadra durissima da battere. Si tratta di due compagini in salute, con delle caratteristiche di gioco molto diverse. Prevedo una partita tosta, la Juventus è alla ricerca di conferme dopo i miglioramenti che si sono visti nelle ultime gare. A livello di campionato, credo che quella di domenica sia la partita per i bianconeri per avere delle certezze in più. Mi auguro sia una gara bellissima, sarà sicuramente tosta". 

"FOLLE CRITICARE IMMOBILE" - Davanti a sè il gruppo di Pirlo troverà anche Ciro Immobile, vincitore dell'ultima Scarpa d'Oro ma fortemente criticato da numerosi addetti ai lavori dopo le ultime apparizioni in Nazionale. Una situazione tutt'altro che semplice da gestire, analizzata da Tacchinardi nel corso dell'intervista: "Immobile è un grandissimo giocatore. Le critiche sono assurde, però purtroppo nel nostro lavoro vieni giudicato. Criticare Immobile è follia, però purtroppo quando uno vuole fare questo lavoro è soggetto a critiche ed elogi. Credo che lui sia forte e non abbia rallentato. In Nazionale soffre un po' il modulo diverso, l'interpretazione che dà Mancini rispetto a Simone Inzaghi. Se ci mettiamo a discutere Immobile, è finito il calcio. Questo gli servirà per fare sempre meglio. Ma ha un carattere forte e ha dimostrato di essere un grande calciatore".

"UNA SCOMMESSA VINCENTE" - Sulle due panchine Andrea Pirlo e Simone inzaghi. Sugli eventuali punti in comune tra i due allenatori, l'ex numero 20 ha spiegato: "Mi auguro che quella della Juventus con Pirlo sia una scommessa vincente. Sicuramente è una scommessa tosta, ma se Agnelli l'ha scelto è perché ha visto delle prerogative da vero allenatore. A me piace, sta crescendo, sta migliorando. Non ha avuto un precampionato per fare esperimenti, viene criticato ora ma è normale che faccia degli esperimenti. Paragone con Inzaghi? Ci può stare, ma Inzaghi veniva da anni in Primavera. È arrivato sulla panchina della prima squadra con un'esperienza. Pirlo quell'esperienza la sta facendo, è ancora più difficile il ruolo di Pirlo su Inzaghi. Mi piacciono molto entrambi. Non vedo l'ora che sia domenica per vedere questa partita. La Lazio è stata quella che negli ultimi anni ha dato più fastidio alla Juventus, c'è tanta curiosità. Questo per i bianconeri credo che sia il primo esame dopo le ultime gare, comunque positive". 

"INZAGHI MI HA STUPITO" - Infine, un salto direttamente a fine campionato. Le due compagini in gara dove si posizioneranno nella classifica finale. Secondo Tacchinardi, rispettivamente al quarto e al primo posto: "La Juventus vincerà nuovamente lo Scudetto. L'Inter era quella che poteva insidiarla, ma non mi convince, non mi piace. La Lazio la posiziono al quarto posto, dopo Juventus, Inter e Napoli. Ha un allenatore bravo, una società preparata, giocatori forti. Credo che anche quest'anno possa qualificarsi in Champions League. Non mi sarei aspettato un rendimento da allenatore così importante per Simone Inzaghi. Non pensavo potesse arrivare a questi livelli, sono felicissimo per lui. Mi aspettavo anche una chiamata molto importante quest'estate, tipo quella della Juventus, lo reputo uno dei migliori in assoluto. Di strada ne abbia fatta molta in una piazza difficile, con pressioni. Mi ha stupito questo carattere guerriero, si è letteralmente trasformato. È un avversario che ti mette sempre in grande difficoltà, la Lazio è una squadra fastidiosa da incontrare".

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.