Lazio, la mano lunga in Brasile: al via la collaborazione con un ex idolo

14.02.2024 08:10 di Lalaziosiamonoi Redazione   vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
Lazio, la mano lunga in Brasile: al via la collaborazione con un ex idolo

È partito il progetto di espansione Lazio. La lunga mano del club biancoceleste si è estesa oltreoceano. Fari puntati sul Brasile. Terra di campioni e storia d'altri tempi. Campi di periferia e sogni ispirati dai mostri sacri del passato. Il pallone che rotola sulla sabbia, veroniche e palleggi. La sfera a scacchi come ragion d'essere e le magie che arrivano dai piedi e non dalle bacchette. La Lazio di Angelo Fabiani si sta allargando e sta puntando su una sicura rete di osservatori.

Il progetto

Nel mirino un progetto edificato da oltre un anno. Svecchiamento, accrescimento e sostenibilità della rosa. Il tutto si sta sviluppando su universi paralleli. Dietro le stanze segrete della talent room esistono sentieri nascosti che conducono alla ricerca di astri nascenti e talentuosi profili. In Italia si sta battendo il territorio nazionale, con grande attenzione a quello regionale. Giovani per il settore in erba e giovani di prospetto, pronti ad inserirsi nel gruppo dei grandi. All'estero l'occhio dell'aquila è già sbarcato in Gran Bretagna e in Portogallo, dove gli 007 di Formello mandano report settimanali dettagliati su chi merita.

Nuove latitudini

Adesso la Lazio ha deciso di scandagliare nuove latitudini e vecchi gloriosi mercati. C'è un pezzo di Lazio anche in Brasile, a San Paolo. Lo ha annunciato il direttore de Lalaziosiamonoi.it in onda su Radiosei, che annuncia come prossimo l'apertura di un torneo per le categorie 2004 e 2005, mentre i club partecipanti sono ancora da svelare.

Un vecchio cuore laziale

Gli ospiti d'onore però provengono dalla sponda biancoceleste di Roma. Non saranno spettatori non paganti, bensì emissari e osservatori. Saranno affiancati da un vecchio cuore laziale: Amarildo. Un'aquila della prima ora che ha inciso dentro i colori del club più antico della capitale. Un innamorato pazzo della Lazio che in Brasile ha continuato a diffondere passione e sentimento per questa storica società di cui ha fatto parte per una sola stagione. Tanto è bastato per far scoccare la scintilla che ha incendiato il suo cuore, ma anche quello di tutti i tifosi laziali che ancora lo osannano nei cori della Nord.

I migliori prospetti brasiliani

Amarildo uomo vero e pulito, professionista serio, la cui limpidezza caratteriale e abilità interpretativa nel mondo del calcio non deve esser sfuggita al diesse Fabiani. Una mano tesa da lontano che la Lazio sembrerebbe aver stretto fortemente. Organizzatori verdeoro si sono adoperati per convocare i migliori prospetti brasiliani per sottoporli dal vivo a chi gestisce la Lazio. Unici tratti da rispettare per i prospetti offerti: giovane età e talento puro. Possibilmente con doppio passaporto europeo. Si studia e si osserva il nuovo calcio che avanza, con la corsia preferenziale che galleggia sino all'Italia. La Lazio che lavora e progetta non si ferma mai. Nel chiaroscuro di piste più o meno sommerse, i fari restano puntati sul quadrante più talentuoso della storia. La nuova era passa anche da qua. È Lazio che si plasma, è la Lazio che rinasce.

LAZIO, PROBLEMI SOLO DI TESTA?

LAZIO, IL FUTURO DI FELIPE ANDERSON

LAZIO - BAYERN, CORNICE STORICA

LAZIO, LOTITO E IL FLAMINIO TROPPO PICCOLO

HOMEPAGE LALAZIOSIAMONOI