Luka Romero, l'Argentina chiama: è in lizza per due tornei. E la Lazio rischia...

24.12.2022 08:30 di Elena Bravetti Twitter:    vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
Luka Romero, l'Argentina chiama: è in lizza per due tornei. E la Lazio rischia...
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Image Photo Agency

RASSEGNA STAMPA - C'è anche Luka Romero nell'elenco di giovani che, un giorno, saranno chiamati a raccogliere l'eredità di Messi e a garantire continuità all'Argentina fresca vincitrice della Coppa del Mondo. E toccherà a Mascherano, selezionatore dell'Under 20, coltivare le nuove leve. La nazionale dei baby talenti sarà protagonista nel 2023 con due tornei importanti: il Sudamericano Sub-20, che si terrà tra il 19 gennaio e il 12 febbraio. E se si approderà almeno alle semifinali, ci sarà da giocare anche il Mondiale in Indonesia, tra il 20 maggio all'11 giugno. L'attaccante della Lazio, riporta la rassegna stampa di Radiosei, è in lizza per essere convocato per entrambe le competizioni. Mascherano lo studia da tempo. Il ct deve valutare se inserire il suo nome nella lista, che dovrà comunque essere comunicata entro il 5 gennaio. Nel caso in cui fosse presente, la Lazio non lo avrebbe a disposizione per circa un mese, anche se in questo caso, non trattandosi di competizione da svolgere nelle finestre FIFA, il club avrebbe la possibilità di non concedere il ragazzo. L'eventuale convocazione è da valutare anche in virtù dell'assenza di Romero nella prima lista dei pre-selezionati. Ma anche se non dovesse esserci nell'elenco definitivo per il torneo continentale, è praticamente scontato che farà parte della spedizione per i Mondiali Under 20 (saltando le ultime due gare di campionato). Mascherano ci punta, lo segue da tempo e vuole valorizzarlo.

I suoi progressi non sono ovviamente passati inosservati. Il minutaggio, sempre più ampio, che gli ha concesso Sarri gli ha consentito di mettersi in mostra e segnare anche il suo primo gol in A. Poi Luka si è goduto da casa i Mondiali vinti da Messi e compagni, lo ha fatto da tifoso ma con il sogno di poter un giorno emulare quelle gesta. Il suo percorso è costante e graduale. L'esperienza a Roma lo sta aiutando a maturare, a rubare con gli occhi i "trucchi" del mestiere di tanti campioni con cui ha l'opportunità di allenarsi. E i progressi non sono sfuggiti a Mascherano, che ora deve solamente decidere quando chiamarlo. A gennaio, a maggio, oppure per entrambi i tornei.

TORNA ALLA HOMEPAGE