Montervino: "Napoli superiore alla Lazio, può lottare per il titolo. Insigne? Serviva buonsenso"

L'intervista di Francesco Montervino, dal 2004 al 2009 tra le fila del Napoli e ora direttore sportivo del Taranto, ai nostri microfoni.
20.12.2020 18:45 di Elena Bravetti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Elena Bravetti - Lalaziosiamonoi.it
Montervino: "Napoli superiore alla Lazio, può lottare per il titolo. Insigne? Serviva buonsenso"

Domenica sera l'Olimpico sarà teatro della sfida valida per la penultima giornata del 2020. Da una parte la Lazio, dall'altra il Napoli, entrambe colpite da qualche defezione di troppo. Gattuso dovrà far a meno di Osimhen, Mertens e Insigne, mentre Simone Inzaghi non avrà Fares a disposizione, e Acerbi e Leiva strapperanno al massimo la convocazione. L'incontro sarà, dunque, fortemente condizionato dalle assenze, come ha sottolineato Francesco Montervino. L'ex calciatore azzurro, intervenuto ai nostri microfoni, si è espresso sulla gara: "Le tante assenze precluderanno la possibilità di vedere la partita qualitativamente migliore. Le due squadre sono forti, sono toste. Il Napoli in campionato sta dimostrando qualcosa in più rispetto alla Lazio che, con le fatiche della Champions e il passaggio del turno, sta comunque mostrando il proprio valore. Sarà indubbiamente una gara bella. Mii dispiace veramente tanto per le assenze perché quei personaggi che mancano avrebbero dato ancor più lustro e più qualità alla sfida".

"È MANCATO BUONSENSO" - L'attuale ds del Taranto ha parlato anche dell'espulsione di Lorenzo Insigne nell'ultima gara contro l'Inter, che ha compromesso la presenza dell'attaccante contro la Lazio: "Il metro di giudizio non mi sembra lo stesso per tutti. Per le esperienze personali e anche per quello che ho visto in questi anni da quando ho smesso, ho visto un grado di giudizio diverso. Ci sono calciatori che hanno reiteratamente mandato a quel paese l'arbitro che non sono stati espulsi, in questo caso invece è stato preso tutto alla lettera. Capisco ci sia il Var, che non ci sono spettatori e che quindi si sente tutto, capisco quindi anche l'espulsione che per regolamento è giusta. Ma mi sembra sia mancato un po' di buonsenso, non capisco perché il regolamento non sia seguito alla lettera in tutte le circostanze".

LA SCONFITTA CON L'INTER - Il Napoli si sta rendendo protagonista fin qui di un ottimo percorso in campionato, ma nell'ultima giornata è uscito sconfitto dalla gara contro l'Inter. Una battuta d'arresto in termini di risultato, non di performance. Lo conferma Montervino"Il Napoli viene da una partita fatta in maniera fantastica, forse la migliore dell'anno. A mio avviso ha creato un'autostima pazzesca all'interno del gruppo. Potrebbe risentire un po' del risultato, ma credo che onestamente non avrà una ricaduta pesante sul prossimo match, tenendo conto che la sconfitta è arrivata per episodi sfortunati e sfavorevoli".

"ROSA NON ALL'ALTEZZA" - A proposito dei biancocelesti, negli ultimi giorni si sta discutendo sempre più spesso della rosa a disposizione del tecnico, considerata da molti non all'altezza delle due competizioni, campionato e Champions League. Questo sembra essere lo stesso pensiero dell'ex Napoli: "L'organico del Napoli mi sembra molto più importante, più numeroso e anche qualitativamente credo abbia qualcosa in più. La Lazio è una di quelle squadre che sta facendo campionato, Champions e tra un po' anche Coppa Italia, e credo non abbiamo un organico così numeroso. Qualche intervento potrebbe servire per creare il giusto da suddividere nelle varie competizioni".

OBIETTIVI - Infine, un pensiero sugli obiettivi delle due compagini in gara: "Credo che la Lazio possa lottare per i quattro posti validi per la qualificazione in Champions. Il Napoli invece lo metto in maniera forte tra le pretendenti allo scudetto. Secondo me è leggermente indietro, ma proprio di pochissimo, rispetto a Juventus e Inter, che per fortuna, spessore e numero di calciatori qualitativamente importanti, hanno qualcosa in più. Credo che la qualità del Napoli possa rappresentare un vero pericolo per queste due squadre".

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Serie A, Roma - Torino potrebbe costare caro ad Abisso: possibile primo stop stagionale

Atalanta, Gasperini lascia a casa Gomez: il capitano non sarà convocato per la Roma

TORNA ALLA HOMEPAGE