Resti di Luigi Bigiarelli, Dott. Felci: "E' stato un atto dovuto nei confronti della storia della Lazio"

16.02.2011 19:28 di Valerio Spadoni  articolo letto 6465 volte
Fonte: Valerio Spadoni - lalaziosiamonoi.it
Resti di Luigi Bigiarelli, Dott. Felci: "E' stato un atto dovuto nei confronti della storia della Lazio"

Centotre anni fa, precisamente il 16 febbraio del 1908 il socio fondatore della Lazio, Luigi Bigiarelli, moriva in Belgio a Bruxelles dove si era trasferito per lavoro nei primi anni del ‘900. Con l’intento di raccontare la scoperta delle spoglie del padre fondatore della società più antica della Capitale, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio, all’interno della rubrica “Parla la Lazio”, il Dott. Federico Felci, direttore scientifico del centro studi 9 gennaio 1900: “Grazie al presidente della società sportiva Lazio generale Antonio Buccioni, abbiamo messo insieme tutte le conoscenze che avevamo su Bigiarelli. – dice Felci – Il merito particolare di Antonio è stato quello di trovare in Belgio le persone giuste che potessero recuperare le informazioni di cui necessitavamo: certificato di morte e atto di sepoltura. Partendo da questi due nuovi documenti siamo riusciti a rintracciare tramite l’Ambasciata italiana in Belgio, il luogo fisico dove è stato sepolto Bigiarelli”.

Il vostro è stato un lavoro d’equipe che vede però te come protagonista per quanto riguarda il viaggio fisico a Bruxelles: “Sì, anche se non sono stato l’unico componente, il nostro è stato un bel lavoro di squadra. C’è stato un sopralluogo nella mattina di mercoledì 9 febbraio”.

Qual è stata la tua emozione per esser riuscito, insieme al tuo gruppo, ad arrivare ad una scoperta di tale importanza sia a livello storico che al livello sportivo? “E’ difficile descrivere l’emozione che ho provato, ricordo però un momento ben distinto, quando siamo arrivati in un campo dove non c’era nessuna croce, alcuna segnalazione. Lì ho capito che eravamo arrivati allo stadio finale, dove Luigi Bigiarelli fu sepolto nel 1920”.

Regaliamo un cenno storico ai nostri ascoltatori. Chi era Bigiarelli? “Bigiarelli è stato uno dei nove soci fondatori della Lazio, probabilmente il più carismatico perché è colui che ha avuto l’idea di fondare la Lazio. A parte questo vorrei sottolineare il fatto che Bigiarelli è stato un grandissimo atleta. Ad esempio tra l’1 e il 4 agosto 1901, Bigiarelli ha marciato a piedi da Roma a Firenze per conseguire il diploma dell’Audax. Ha impiegato 3 giorni per raggiungere la città toscana”. Il 16 febbraio del 1902 invece, a Parigi, presso la pista del Racing Club ha messo quattro record in una sola seduta di marcia”.

Vogliamo ricordare qual è il cimitero dove è sepolto Luigi Bigiarelli: “Il cimitero è quello di Ixelles, in una delle 19 circoscrizioni di Bruxelles”.

Cosa ti ha spinto a fare questo viaggio? “E’ stato un atto dovuto nei confronti della storia, abbiamo sentito il bisogno di individuare il luogo dove è sepolto l’ideatore della Lazio”.

Leggi il referto ufficiale della Società Sportiva Lazio Generale