Milan, Gattuso: “È una scelta sofferta, ma devo lasciare il club"

Le parole di Gattuso, rilasciate a La Repubblica, sono inequivocabili. La prossima stagione non sarà più l'allenatore del Milan, Inzaghi rimane uno dei papabili sostituti.
28.05.2019 09:40 di Francesco Mattogno Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
Milan, Gattuso: “È una scelta sofferta, ma devo lasciare il club"

Dopo Massimiliano Allegri, la prima panchina a saltare – quasi – ufficialmente è quella di Rino Gattuso. Già da ieri erano trapelate le prime voci di rescissione consensuale, e questa mattina a La Repubblica l'allenatore del Milan ha praticamente annunciato l'addio. Ecco le sue parole: “Decidere di lasciare la panchina del Milan non è semplice. Ma è una decisione che dovevo prendere. Non c’è stato un momento preciso in cui l’ho maturata: è stata la somma di questi diciotto mesi da allenatore di una squadra che per me non sarà mai come le altre. Mesi che ho vissuto con grande passione, mesi indimenticabili. La mia è una scelta sofferta, ma ponderata. Rinuncio a due anni di contratto? Sì, perché la mia storia col Milan non potrà mai essere una questione di soldi”. Si è aperto dunque un nuovo scenario che, con il rinnovo di contratto ancora in ballo, potrebbe rendere concreta la candidatura di Simone Inzaghi per sedere sulla panchina rossonera. Prima però, il Milan dovrà scegliere il ds che sostituirà Leonardo: tutti gli indizi portano a Luis Campos del Lille, sarà lui a indicare il nome del nuovo tecnico insieme a Gazidis. Senza il ds è difficile che venga ingaggiato un allenatore.

LAZIO, ROMULO VICINO AL RISCATTO

LAZIO, FOCUS SULL'EUROPA LEAGUE

TORNA ALLA HOMEPAGE