Calciomercato, da oggi scatta la prima fase. E il caso de Vrij potrebbe ripetersi

Nel 2018 de Vrij giocò con la maglia della Lazio contro l'Inter che già aveva depositato il suo contratto. Probabile che la situazione si ripeta...
01.06.2020 08:15 di Antoniomaria Pietoso Twitter:    Vedi letture
Fonte: Antoniomaria Pietoso - Lalaziosiamonoi.it
© foto di Federico Gaetano
Calciomercato, da oggi scatta la prima fase. E il caso de Vrij potrebbe ripetersi

RASSEGNA STAMPA - Il 20 maggio del 2018 è un giorno che i sostenitori della Lazio vogliono dimenticare. L'Inter espugnando l'Olimpico conquistava il pass per la Champions relegando le aquile in Europa League. Sul banco degli imputati è finito Stefan de Vrij. L'olandese giocò quella partita nonostante il suo contratto con i nerazzurri fosse stato già firmato e depositato in Lega. Una situazione unica, ma che rischia di ripetersi quest'estate. Da oggi e fino al 31 agosto, i club possono depositare i contratti preliminari dei nuovi acquisti che, ovviamente, potranno giocare solo a partire dalla prossima stagione. Nelle dodici giornate che mancano al termine le squadre potranno avvalersi solo dei calciatori tesserati in precedenza. La Uefa ha dato l'ok al prolungamento dei contratti in scadenza il 30 giugno, posticipando la dead-line al 31 agosto. Ovviamente, però, società e giocatori dovranno trovare un accordo individuale che riguarda ben 107 calciatori della Serie A. Il rischio che si verifichi un altro caso de Vrij è elevatissimo.  

Lazio, Adryelson: "Club che ammiro, sarebbe un onore giocarci"

Calciomercato Lazio, per la sinistra spunta Philipp Max: i dettagli

CLICCA QUI PER TORNARE IN HOMEPAGE