Calciomercato Lazio, tutti i nomi sulla lista di Sarri per completare l'attacco

La Lazio è in cerca di esterni d'attacco per poter accontentare Sarri. Ecco la lista di nomi che piacciono al tecnico toscano
13.06.2021 09:00 di Tommaso Marsili Twitter:    vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Calciomercato Lazio, tutti i nomi sulla lista di Sarri per completare l'attacco

Ufficializzato l'allenatore, è tempo di mercato per la Lazio. Maurizio Sarri è pronto alla rivoluzione tattica, ma per questo serviranno gli uomini giusti, soprattutto in attacco. La lista delle richieste è lunga e, molto probabilmente, qualcuno dovrà andare via per lasciare il posto a chi arriverà. I più in discussione, secondo la rassegna stampa di Radiosei, sono Caicedo (sempre più verso Milano, pronto a seguire le orme di Inzaghi) e Correa (adattabile, ma unico big sacrificabile. Andrebbe via a non meno di 30 milioni di euro, su di lui gli occhi della Premier). 

LA LISTA DEI DESIDERI - Il Comandante ha fatto alcuni nomi a Tare per rimpolpare l'attacco e renderlo favorevole al 4-3-3, starà poi al ds biancoceleste vedere di accontentare il più possibile le richieste del mister. In cima alla lista dei desideri c'è Politano, adocchiato anche dalla Fiorentina, ma difficilmente il Napoli lo farà partire. Interessa anche Ilicic in rottura con l'Atalanta, Orsolini rimane un'idea intrigante. I costi di queste operazioni potrebbero essere elevate (da 20 milioni di euro in su), ma Tare è bravo a gestire le trattative. Guardando fuori dallo stivale, il profilo più interessante rimane Borré, valutato già ai tempi di Inzaghi: sa adattarsi a vari ruoli ed è molto veloce. Rashica, kosovaro del Werder Brema, e Shaqiri, svizzero del Liverpool, possono essere alternative a basso costo. Attenzione a Jovetic: l'ex Inter è svincolato dal Monaco e vorrebbe tornare in Italia, pista da tenere in considerazione. Un ritorno di Felipe Anderson? Al momento è da escludere, l'anno scorso lui si propose, ma la società non volle tornare sui suoi passi. Il legame tra lui e la piazza rimane comunque molto forte, vedremo se Tare lo terrà in considerazione.