FORMELLO - Lazio, la ripresa: seduta di scarico, attesa per Acerbi

22.12.2020 06:50 di Carlo Roscito Twitter:    Vedi letture
Fonte: Carlo Roscito - Lalaziosiamonoi.it
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
FORMELLO - Lazio, la ripresa: seduta di scarico, attesa per Acerbi

FORMELLO - Già in campo, per smaltire le fatiche e cominciare a pensare al Milan, ultimo avversario del 2020. Seduta di scarico a Formello (scattata dopo l'ennesimo giro di tamponi), rosa divisa tra chi ha affrontato il Napoli dall'inizio e chi è rimasto a riposo (o è entrato nel secondo tempo). Gruppo ristretto per il lavoro tecnico, composto da Djavan Anderson, Akpa Akpro, Cataldi, Patric, Pereira, Muriqi, Armini più i tre portieri Strakosha, Alia e G.Pereira, e i tre ragazzi della Primavera rimasti aggregati (Adeagbo, Franco e Moro). Riscaldamento, esercitazioni con il pallone e partitella a spazi ridotti con l'utilizzo delle sponde. Domani rifinitura mattutina e poi la partenza per Milano. Prove tattiche immediate, chissà se con Acerbi in gruppo: il difensore oggi ha svolto una seduta fisioterapica, si è affacciato sul campo soltanto per un breve colloquio con Inzaghi.

CONDIZIONI. Ieri ha sentito un fastidio alla fine del riscaldamento, come ha ammesso il tecnico biancoceleste. Era stato schierato tra i titolari al centro della difesa al posto di Hoedt. Nelle prossime 48 ore si capirà se riuscirà a rimettersi a disposizione oppure se il suo rientro slitterà al 2021 per non correre il rischio di una ricaduta. Aveva riportato un'elongazione contro il Verona sabato 12 dicembre. Ha provato a tornare in tempi record, la prudenza ha consigliato la rinuncia alla sfida con il Napoli in extremis. Occhio anche alle condizioni di Leiva, stamattina in Paideia per dei nuovi accertamenti strumentali. Anche lui è fermo per un problema muscolare dal match coi gialloblù. Ai box c'è ancora Parolo, ha riportato una distorsione alla caviglia nella sgambata di giovedì. Fares è out sicuramente a causa di uno stiramento al polpaccio (30 giorni circa di stop): va considerato in dubbio anche per le prime gare del nuovo anno. 

Pubblicato il 21/12