Fiorentina - Lazio, Immobile: "Che orgoglio raggiungere Chinaglia. Il rigore? Era giusto così..." - VD

L'attaccante biancoceleste ha parlato ai microfoni di Lazio Style Channel dopo il gol decisivo realizzato sul campo dei viola.
28.10.2019 07:30 di Gabriele Candelori Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
© foto di Federico De Luca 2019
Fiorentina - Lazio, Immobile: "Che orgoglio raggiungere Chinaglia. Il rigore? Era giusto così..." - VD

Dopo due pareggi la Lazio torna al successo in campionato. Apre Correa, pareggia Chiesa poi nel finale ci pensa ancora una volta Ciro Immobile. Prima dell’errore dal dischetto di Caicedo. A fine partita, ai microfoni di Lazio Style Channel, queste le sensazioni dell’attaccante napoletano: “La Fiorentina è una bellissima squadra con giocatori forti, non era facile e lo avevamo già visto in altre partite. Sono molto soddisfatto, ora dobbiamo recuperare le forze e vincere anche mercoledì. I miei numeri? Non si possono tenere sempre questi ritmi. Sono orgoglioso di aver raggiunto Chinaglia, so cosa ha rappresentato per tifosi e società e basta vedere quante foto ci sono a Formello. Spero un giorno ci siano anche le mie. Stasera abbiamo giocato bene e raccolto anche, vincere qui questa sera ci dà una spinta in più. Meritavamo la vittoria anche in Scozia dove avevamo fatto uno dei migliori primi tempi stagionali. Il rigore? Felipe meritava di segnare così come Luis che voleva tirarlo. Sono due uomini veri e lo meritavano entrambi. Alla fine è stato un mezzo casino (ride, ndr) però era giusto così”.

Il campano al termine del match è intervenuto in zona mista dove ha risposto alle domande dei cronisti presenti: "Sì, bella vittoria perché abbiamo giocato bene e raccolto altrettanto bene rispetto ad altre partite. Siamo una squadra un po' strana sotto questo punto di vista, a volte abbiamo fatto partite straordinarie e poi ci perdiamo con poco. Dobbiamo lavorare su questo, a Glasgow abbiamo fatto una partita straordinaria, una delle più belle, non meritavamo di perdere, anzi di vincere. Stasera ci siamo ripresi un po' tutto. Non è facile vincere a Firenze, contro una squadra forte, allenata bene con dei giocatori forti, bella da vedere. Non tutte le squadre vinceranno qui facilmente, noi abbiamo giocato alla grande e abbiamo vinto, questo ci dà una spinta in più anche sul piano morale. Il rigore? Prima lo voleva tirare Luis Alberto e lo meritava perché l'aveva conquistato però io gli avevo detto di no perché lo volevo calciare io, quando siamo rientrati dentro ho chiesto scusa, poi lo voleva tirare Felipe Caicedo e se la sentiva e io gli ho detto di sì, quindi c'è stato un mezzo casino (ride, ndr), allora per non fare troppo casino Luis Alberto si è allontanato, Felipe Caicedo ha preso il pallone e ho detto 'va be' dai, tira tu'. Però sia Luis che Felipe sono giocatori e uomini veri che meritano tanto e hanno fatto tanto per il gruppo. Poi ho detto a Luis scherzando che se avesse fatto gol, non si sarebbe creata questa discussione (ride, ndr). Sono contento per il gruppo, mi dispiace per Felipe che ha sbagliato il rigore, però sono contento per la vittoria. L'arbitro ha diretto bene la gara, ha usato un metro di giudizio omogeneo. E' stato coerente negi episodi.  Questa è una Lazio in salute, e mi arrabbio molto quando le cose non vanno come dico io, conosco la forza di questo gruppo e so cosa può dare. E' un gruppo composto da uomini veri. So questa squadra cosa può dare e mi aspetto tanto. Patric ha fatto una buona gara anche lo scorso match con l'Atalanta, Jordan Lukaku era un anno e mezzo che non giocava e ha fatto l'assist. Tutti ci devono dare una mano perché le partite sono tante. La classifica non era splendida quando è iniziato il match, però noi quando abbiamo un po' di pepe  al sederino facciamo quello scattino in più, ma dobbiamo farlo anche quando stiamo bene, rilassati e tranquilli. Sono contento di aver raggiunto Chinaglia che per il tifoso della Lazio e per la Lazio società è stato un grandissimo attaccante, Formello è piena di sue foto e raggiungerlo con questa maglia mi rende orgoglioso, spero che un giorno ci siano anche le mie foto a Formello".

Pubblicato ieri alle 23.40