Lazio, Di Bello combina di tutto: vince il Milan dell'antisportivo Pulisic

01.03.2024 22:50 di Alessandro Vittori Twitter:    vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
Lazio, Di Bello combina di tutto: vince il Milan dell'antisportivo Pulisic
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Partita surreale all'Olimpico. La Lazio domina in lungo e in largo il primo tempo, nonostante un rigore negato da Dio Bello. Nella ripresa l'arbitro fa di peggio: espelle tre giocatori biancocelesti e spiana la strada al Milan che sul primo rosso si avvale di un gesto palesemente antisportivo di Pulisic. L'americano pressa Pellegrini che si era fermato per far soccorrere Castellanos rimasto a terra e lo costringe al secondo giallo. La squadra di Sarri resiste stoicamente fino al minuto 88, quando si deve arrendere a un gol di Okafor con l'azione partita con un evidente fallo ai danni di Immobile. Un arbitraggio inspiegabile e inquietante al tempo stesso.

LE SCELTE DI SARRI - Le sorprese dell'ultimo minuto sono Pellegrini e Castellanos. Il terzino chiude il pacchetto difensivo composto da Marusic e la coppia Gila - Romagnoli davanti a Provedel. A centrocampo Vecino play, ai suoi lati Guendouzi e Luis Alberto. Il Taty guida l'attacco, con il ritorno di Zaccagni dal 1' a sinistra e Felipe Anderson a destra.

UN RIGORE NEGATO - La Lazio parte bene e costruisce la prima occasione con Felipe Anderson che allarga per Guendouzi, crossa in mezzo su cui Kjaer anticipa Castellanos ma inciampa sul pallone ed è costretto ad appoggiare in angolo. Batte Luis Alberto, spizza Felipe Anderson, Vecino da due passi manda fuori. Qualche minuto più tardi Florenzi mette in difficoltà con il retropassaggio Maignan che travolge Castellanos. Incredibilmente Di Bello non fischia e non viene neanche richiamato dal Var. Rigore gigantesco negato alla Lazio. Ancora Lazio, Zaccagni chiama Pellegrini alla percussione, palla per Castellanos ma Kjaer si salva in angolo. L'azione successiva Zaccagni salta netto Florenzi, mette in mezzo una palla troppo lunga su cui arriva Vecino steso da Loftus-Cheek, ma niente giallo da parte di Di Bello. Ripartenza della Lazio, Luis Alberto prova a lanciare Felipe Anderson ma addirittura Di Bello intercetta la palla per due volte. Si fa vivo il Milan con una percussione di Adli a destra, Pellegrini salva sul passaggio a Giroud. Sul finale di tempo squillo di Luis Alberto dalla distanza, para a terra Maignan. La prima conclusione del Milan arriva in pieno recupero, con Pulisic che converge sul sinistro e trova una pronta risposta di Provedel.

DI BELLO HORROR - La ripresa inizia con un tentativo di Leao dalla distanza, palla alta. Scambio tra Marusic e Felipe Anderson che libera Guendouzi, il cross del francese arriva a Felipe che non riesce a tirare verso la porta. Sul ribaltamento di fronte Pellegrini stende Pulisic e viene ammonito. L'episodio che cambia la partita: Castellanos rimane a terra dolorante, Pellegrini si ferma per interrompere il gioco, Pulisic continua a giocare e viene trattenuto dal terzino della Lazio che viene ammonito per la seconda volta e quindi espulso. Nella Lazio dentro Hysaj e Immobile per Luis Alberto e Castellanos. All'ennesimo fallo Di Bello estrae il giallo per Florenzi. Nel Milan entrano Calabria e Reijnders per Florenzi e Bennacer. Altra sostituzione per Sarri, Isaksen rileva Zaccagni e Felipe Anderson scala a sinistra. Felipe imbuca per Immobile, la palla però è troppo lunga. Adli becca il giallo per fallo tattico su Felipe Anderson, mentre in precedenza su un'occasione simile ai danni di Guendouzi l'arbitro aveva poi dimenticato di estrarre il cartellino. Pioli inserisce Okafor al posto di Adli, Calabria imbuca per Reijnders, sul cross Okafor non arriva per pochissimo, si salva la Lazio. Grande conclusione di Leao su cui Provedel fa una gran parata, sull'azione successiva dopo un rimpallo Immobile non riesce a battere Maignan. Ancora ribaltamento di fronte e Leao trova una deviazione fortunosa che batte Provedel, viene però rilevata una posizione di fuorigioco e il gol viene annullato con l'intervento del Var. Viene ammonito Immobile per proteste e Cataldi rileva Vecino. Guendouzi strappa il pallone a centrocampo a Theo Hernandez, si invola verso la porta e viene steso da Gabbia, giallo per lui. Doppia sostituzione del Milan, Thiaw e Tomori entrano per Kjaer e Gabbia. Isaksen riconnquista palla su Theo Hernandez che lo stende, giallo per il francese. Theo Hernandez sfonda a sinistra, palla per Leao, il tiro viene respinto da Provedel, Gila mura Giroud, sulla respinta il tiro di Okafor Provedel non riesce a respingerlo. Vantaggio del Milan, che non viene annullato nonostante un fallo a inizio azione ai danni di Immobile. Reijnders sbaglia il retropassaggio, Immobile calcia al volo ma non prende lo specchio della porta. Sponda di testa di Guendouzi, calcia Cataldi di sinistro e palla fuori. Di Bello completa l'opera con l'espulsione di Marusic per proteste. Ma non è finita qui prima viene ammonito Leao, poi espulso Giendouzi dopo aver subito una trattenuta prolungata da Pulisic a cui reagisce con una spinta. Una vergogna vera.