RIVIVI LA DIRETTA - Lazio, Muriqi: "Un onore essere nella prima squadra di Roma"

16.10.2020 07:25 di Carlo Roscito Twitter:    Vedi letture
Fonte: Carlo Roscito - Lalaziosiamonoi.it
RIVIVI LA DIRETTA - Lazio, Muriqi: "Un onore essere nella prima squadra di Roma"

FORMELLO - Due conferenze a Formello, i due neoacquisti Vedat Muriqi e Wesley Hoedt parleranno alle 14 nella sala stampa del centro sportivo. Insieme a loro, come da prassi, il ds Igli Tare. Segui la diretta scritta delle parole dell'ex attaccante del Fenerbahce su Lalaziosiamonoi.it.

Parla il ds Tare:

"Un piacere presentare oggi Vedat. La sua trattativa per portarlo a Roma è stata molto faticosa e lunga, siamo contenti di aver portato a casa il suo acquisto. Si aggiunge a un reparto molto forte, con Immobile, Correa e Caicedo. Sono giocatori che hannno contribuito tantissimo per portare la Lazio dove è oggi. Lui è importante perché completa un reparto che deve affrontare tre competizioni faticose, difficili. Il suo acquisto sarà importante per la squadra e raggiungere gli obiettivi".

Sei stato soprannominato l'Ibra del Kosovo. Puoi essere quello della Lazio?

"Prima di tutto è un onore essere qui. Farò del mio meglio, sarò il Vedat Muriqi della Lazio, non l'Ibra della Lazio".

Quali sono i tuoi obiettivi?

"Sicuramente ci sono delle differenza tra giocare in Turchia e in Italia, darò del mio meglio, giocherò con questa squadra per raggiungere i nostri obiettivi. Il mio primo è quello di permettere alla Lazio di raggiungere tutto ciò che desidera".

Doppia cifra al primo anno in Italia?

"Non voglio avere troppa pressione addosso. Sono un giocatore che ama il gioco di squadra, più che pensare a me stesso. Farò del mio meglio per supportare la squadra dentro e fuori dal campo. Non mi metto pressione sui gol, anche se questa pressione mi permette di raggiungere sempre il successo".

Cosa si aspetta Muriqi dalla Lazio?

"Farò del mio meglio, darò il 100% in allenamento e in partita. Sono in una delle squadra più grandi in Italia, nella prima squadra di Roma. Voglio essere grande come la mia nuova squadra, farò del mio meglio".

Cosa ti ha spinto a scegliere la Lazio? Sei stato seguito da tante squadre importanti come per esempio il Tottenham...

"Ho avuto tantissime offerte, la mia scelta è ricaduta sulla Lazio per lo stile di gioco, anche per il fatto che il ds Tare venga dall'Albania. La Lazio è stata la migliore opzione, per me è un onore".

Cosa si prova a giocare insieme alla Scarpa d'Oro in carica?

"Sicuramente è un sogno giocare con lui, è un sogno poter essere nella stessa squadra, vestire la stessa maglia. Farò il possibile per imparare da lui, per supportarlo dentro e fuori dal campo, per permettergli di fare gol".

Quali sono le tue caratteristiche? 

"Non sono molto bravo a descrivere le mie caratteristiche, è l'allenatore che mi conosce meglio e sa il ruolo in cui mi impiegherà. Cercherò di fare tutto il possibile anche per aiutare la squadra dal punto di vista difensivo".

Dopo il derby di Istanbul vivrai quello di Roma. Te ne hanno parlato?

"Conoscevo già Lazio-Roma, ce ne sono anche in Turchia di derby. Normale che ci sia una partita di questo peso con due club così in città. Sono contento, non vedo l'ora di giocarlo".

Puoi diventare un idolo per la tifoseria della Lazio con il tuo modo di giocare?

"Ho ricevuto molti messaggi dei tifosi, li ho rassicurati che avrei dato del mio meglio. Ho detto che anche quando non giocherò in modo perfetto, cercherò comunque di vestire questa maglia con onore".

Pubblicato il 15/10 ore 14:00