Serie A, la Lega propone il 13 giugno per la ripartenza: lo scenario

14.05.2020 07:10 di Francesco Bizzarri Twitter:    Vedi letture
Fonte: Francesco Bizzarri - Lalaziosiamonoi.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Serie A, la Lega propone il 13 giugno per la ripartenza: lo scenario

Maggioranza d’accordo: sì alla possibile ripartenza il 13 giugno. Come riporta il Corrieredellosport.it, la data è stata votata in videoconferenza. Scartata quella del 20 dalla gran parte dei club della Serie A. In assemblea di Lega si è parlato anche delle tv che non hanno pagato l’ultima rata dei diritti per la trasmissione del calcio. Ora la decisione spetta sempre al Governo. Oggi Spadafora non ha lanciato aperture: “Il campionato può ripartire solo con la massima sicurezza”. Il tutto sembra ancora lontano dal risolversi, intanto si attende almeno l’ok per gli allenamenti in gruppo dal 18 maggio. Il 13 giugno rimane come data per la Lega, già decisa. Potrebbe essere la prima giornata del "campionato della ripresa". Da lì altre 11 giornate prima di chiudere definitivamente una stagione quantomeno tribolata per via dell'emergenza Coronavirus. Probabilmente la parola fine ci sarà solo tra la fine di luglio e gli inizi di agosto.

IL COMUNICATO UFFICIALE - "L'Assemblea della Lega Serie A si è riunita oggi con tutte le Società presenti e collegate in video conferenza. La Lega Serie A ribadisce, nel rapporto con i licenziatari dei diritti audiovisivi 2018-2021, la necessità del rispetto delle scadenze di pagamento previste dai contratti per mantenere con gli stessi un rapporto costruttivo. Per quanto riguarda la ripresa dell'attività sportiva è stata indicata, in ossequio alle decisioni del Governo e in conformità ai protocolli medici a tutela dei calciatori e di tutti gli addetti ai lavori, la data del 13 giugno per la ripresa del campionato. L'Assemblea ha inoltre indicato il Dott. Nanni della Società Bologna per rappresentare nella Commissione medico scientifica della Figc le istanze delle Società, che saranno previamente informate in sede assembleare".

Pubblicato il 13-05 alle 16.43