Lazio - Torino, il focolaio non s'arresta ma la Lega non può rinviare la gara: gli scenari

Secondo la normativa in vigore, i granata dovrebbero schierare la Primavera contro la Lazio. Altrimenti la gara verrebbe data persa a tavolino.
27.02.2021 09:30 di Elena Bravetti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Lazio - Torino, il focolaio non s'arresta ma la Lega non può rinviare la gara: gli scenari

Il focolaio Covid-19 all'interno del Torino non si è affatto arrestato. Nella giornata di ieri infatti è stata comunicata una nuova positività tra i giocatori. Di conseguenza, è proseguito l'isolamento domiciliare per tutti i componenti della squadra. La partita contro la Lazio, in programma il prossimo 2 marzo, non è stata rinviata. E, riporta la rassegna stampa di Radiosei, potrebbe non subire alcuno slittamento. Se, a quel punto, i granata non si presentassero a Roma, il giudice sportivo si ritroverebbe ad assegnare ai biancocelesti la vittoria a tavolino ma, presumibilmente, senza infliggere punti di penalizzazione al Torino. La situazione è a dir poco intricata, e destinata a causare una vera "tempesta", anche perché riguarda i club guidati da Cairo e Lotito, due patron che non godono di certo delle rispettive simpatie. 

GLI SCENARI - In caso di nessun nuovo positivo dopo i tamponi in programma questa sera, l'Asl 1 potrebbe riaprire il Filadelfia per allenamenti individuali. Ma cosa succederebbe se, invece, dopo i test di questa sera e quelli di lunedì, venissero fuori altri contagi e l'Asl prolungasse il divieto a tutto il gruppo squadra di muoversi da Torino? Secondo la normativa in vigore, i granata dovrebbero schierare la Primavera in toto. Altrimenti, gara persa a tavolino. E il "caso Napoli" non è un precedente da prendere in considerazione. A differenza di quanto accaduto alla squadra di Gattuso, per quanto riguarda il Torino la Lega ha già rinviato una partita e le regole prescrivono al massimo un rinvio a stagione, indipendentemente che la decisione arrivi dal club - che può giocarsi il famoso jolly - o dalla Asl di competenza. In assenza di una legislazione sportiva, valgono le interpretazioni, soggette di certo a possibili contenziosi nei tribunali sportivi. La tensione è già altissima, ma in vista dell'eventuale gara, destinata a crescere. 

De Rossi va da Mihajlovic: studia il Bologna e consiglia come battere la Lazio?

Bologna - Lazio, Soriano contro Luis Alberto: la sfida della verticalità

TORNA ALLA HOMEPAGE