La Lazio, l'Inter e la rimpatriata dei Lukaku: Jordan e Romelu di nuovo insieme

Dopo una lunga trattativa, l'Inter sta per ufficializzare l'acquisto di Lukaku. Romelu e Jordan diventeranno l'ennesima coppia di fratelli della Serie A.
09.08.2019 07:15 di Francesco Mattogno Twitter:    Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
La Lazio, l'Inter e la rimpatriata dei Lukaku: Jordan e Romelu di nuovo insieme

I fratelli/gemelli Filippini. Poi gli Inzaghi, i Lucarelli, i Cannavaro. Fino a scomodare due campionissimi come i Baresi per un paragone ai limiti della blasfemia. Fatto sta che l'Inter ha riunito un'altra coppia di fratelli e rinnovato una delle più classiche tradizioni della Serie A: Romelu Lukaku sta effettuando le visite mediche di rito e, da qui a poco, diventerà un nuovo giocatore nerazzurro. Dopo 8 anni divisi tra Belgio, Italia e Inghilterra – fatta eccezione per qualche sporadico incontro in nazionale – l'ex Manchester United ritroverà calcisticamente suo fratello Jordan, portato nel Bel Paese dalla Lazio nell'estate 2016. E pensare che i due (che fino al 2011 giocavano insieme nell'Anderlecht) si sarebbero potuti riunire con 8 mesi d'anticipo, lo scorso gennaio, quando Jordan era a un passo dal vestire la maglia del Newcastle e sposare la Premier League. Poi i soliti problemi al ginocchio hanno fatto saltare tutto, portando l'esterno biancoceleste sotto i ferri e di fatto chiudendo la sua stagione (mai iniziata veramente) in anticipo. Lukaku ha vissuto la peggior annata della sua carriera, un calvario lungo un anno e che sta per terminare proprio in questi giorni. Casualmente, in contemporanea all'arrivo di Romelu in Italia. Evidentemente era destino.

IL RISCATTO - Dovrà essere il campionato del riscatto per entrambi, dopo un 2018/19 dimenticabile: solo 15 gol per Romelu con i Red Devils, solo 8 presenze per Jordan con la Lazio. La rimpatriata della famiglia Lukaku potrà diventare uno sprono in più per loro, che non dovranno attendere poi molto per ritrovarsi sul rettangolo verde. Il 25 settembre, a San Siro, Inter-Lazio sarà la prima sfida assoluta da avversari per i due fratelli. Almeno sulla carta. Vista la portata dell'investimento e il caso Icardi, ci sono pochi dubbi sul fatto che l'ex Chelsea guiderà l'attacco di Conte per l'occasione. Jordan, invece, dovrà iniziare la sua personalissima scalata. Davanti ha Lulic e Jony, ma uno con le sue caratteristiche manca nello scacchiere tattico di Inzaghi. L'obiettivo principale sarà quello di ritrovare la forma, poi la confidenza con il campo per tornare a essere lo spaccapartite tanto caro al mister piacentino nei suoi primi due anni a Roma. Nonostante la distanza, suo fratello Romelu l'ha sempre seguito e incoraggiato, nei momenti migliori così come in quelli più difficili. Il suo approdo in Italia potrebbe coincidere con la rinascita di Jordan, a cui la Lazio ha dato un'altra chance. Se non il 25 settembre – troppo presto – l'appuntamento per la riunione di famiglia sul terreno di gioco è prevista per il ritorno del 16 febbraio a Roma. Il giorno giusto per scrivere un nuovo capitolo del legame tra la Serie A e i fratelli più famosi del mondo del calcio.

LAZIO, LE PAROLE DI STRAKOSHA

LAZIO, LE PAROLE DI CATALDI

TORNA ALLA HOMEPAGE

Pubblicato ieri alle 12:05