Ultras Lazio, il comunicato: "Acerbi uomo senza onore, via da Roma subito"

La Curva Nord non ha apprezzato l'esultanza e le parole pronunciate dal giocatore dopo la gara contro il Genoa all'Olimpico...
23.12.2021 07:25 di Lalaziosiamonoi Redazione   vedi letture
Ultras Lazio, il comunicato: "Acerbi uomo senza onore, via da Roma subito"

Non sono bastate le scuse social post gara a Francesco Acerbi. L'esultanza a zittire i tifosi e le dichiarazioni a caldo dopo la gara con il Genoa non sono piaciute ai sostenitori della Lazio. Il video di scuse postato poco dopo non è bastato e così il popolo biancoceleste ha fatto sentire tutto il proprio malcontento.  Già nei giorni scorsi i sostenitori laziali si erano fatti sentire su social, blog e radio, ma è dal vivo che la polemica è divampata. Fischi e cori fin da quando i ragazzi sono scesi sul campo per la ricognizione. Cori che si sono ripetuti per tutta la partita ogni volta che il giocatore toccava palla.  Nonostante il gol del 2-1, la posizione della Curva Nord è dura e perentoria anche perché non c'è stato l'atteso confronto sotto il settore dei sostenitori biancocelesti.

Gli Ultras Lazio in serata hanno rilasciato un comunicato: "Acerbi uomo senza onore, via da Roma subito. Nessun perdono per chi tradisce! Questo non è soltanto uno slogan, ma è molto di più. Significa che i tifosi valgono più dei calciatori, che la nostra bandiera è sacra! Purtroppo i giocatori di oggi sono abituati troppo bene e non hanno mai visto una contestazione come si deve. Abbiamo contestato a duro muso Chinaglia, Nesta, Mihajlovic (per citarne solo tre), monumenti della nostra storia. Siamo entrati negli spogliatoi, a Tor di Quinto e Formello perché qualche giocatore, anche molto più blasonato di uno proveniente da Chievo e Sassuolo, ci aveva mancato di rispetto. E dovremmo lasciar passare il gesto e il menefreghismo di un calciatore che ha dimostrato di schifare di un'intera tifoseria? Acerbi ha zittito la curva nella partita scorsa dopo mesi di sostegno a oltranza, Oggi aveva l'occasione, da uomo, di scusarsi sotto al settore ospiti occupato da 3mila tifosi Laziali. A fine partita invece, come un coniglio, mentre gli altri giocatori sono venuti ad esultare con noi, lui se ne è andato via. Si è tirato indietro quando sarebbero bastate scuse sincere. A noi che Acerbi sia un giocatore importante per la rosa della Lazio non importa nulla. Per noi contano il sudore, la grinta e il rispetto. Ecco perché, da oggi, Francesco Acerbi non è più gradito qui a Roma. Fino a quando sarà qui, verrà fischiato, In ogni partita! "E chissà quanti ne hai visti e quanti ne vedrai di giocatori tristi che non hanno vinto mai". ACERBI VATTENE! ULTRAS LAZIO

Pubblicato il 22/12