Coronavirus, dal Governo il via libera per le gare a porte chiuse

24.02.2020 15:20 di Elena Bravetti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Tuttomercatoweb.com
 Coronavirus, dal Governo il via libera per le gare a porte chiuse

AGGIORNAMENTO ORE 15.20 - Il ministro per le politihe giovanili e lo sport, Vincenzo Spadafora, ha proposto al Presidente del Consiglio lo schema DPCM, che prevede la possibilità di svolgere partite a porte chiuse nelle aree a rischio contagio da coronavirus. La decisione sarebbe stata presa già nella serata di ieri, e lo schema è pressoché ultimato.

Si sta svolgendo in questi minuti a Roma il Consiglio Federale, durante il quale verrà presa una decisione in merito ai prossimi impegni di Serie A e di competizioni internazionali. L’allarme Coronavirus è arrivato in Italia, i contagi sono arrivati già a quota duecento e, dopo i rinvii dell’ultimo week-end, si attende di capire se il prossimo turno verrà disputato. Secondo quanto emerge dai primi aggiornamenti, la Figc avrebbe chiesto al governo l’autorizzazione di disputare, nelle regioni coinvolte dalla disposizione di divieto di manifestazioni sportive, il prossimo turno di campionato a porte chiuse. La Lega Nazionale Dilettanti, invece, ha chiesto il rinvio di tutte le gare delle regioni interessante dall’emergenza.

DAL PINO - Il presidente della Lega Serie A, Paolo Dal Pino, intanto, ha inviato una leggera al Governo, attraverso i ministri Spadafora e Speranza, per chiedere che nei territori considerati a rischi le gare di calcio non venga sospese, ma disputate a porte chiuse. Il calendario è già saturo di impegni e, riporta l'Ansa, si ha la necessità che le competizioni si concludano entro il 24 maggio, per l'avvio dei prossimi Europei di calcio.

Canigiani: "Lazio - Bologna dovrebbe giocarsi regolarmente, ma se dovessero arrivare indicazioni..."

FORMELLO - Lazio, seduta di scarico: Acerbi non si allena

TORNA ALLA HOMEPAGE