Di Padre in Figlio, Diabolik: "Basta con le contestazioni, bisogna tornare allo stadio"

04.06.2018 17:20 di Lalaziosiamonoi Redazione   Vedi letture
Fonte: Leonardo Giovannetti - Lalaziosiamonoi.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Di Padre in Figlio, Diabolik: "Basta con le contestazioni, bisogna tornare allo stadio"

Stasera ci sarà Di Padre in Figlio, la consueta festa biancoceleste che mira a raccogliere, in un’atmosfera dalle grandi emozioni, tutti i supporter fedeli alla causa Lazio. Potranno apprezzare lo spettacolo sia i nostalgici, osservando in azione le molte icone del passato, che i più tenaci sostenitori dei simboli del momento, con Tare, Lotito, Inzaghi, Radu e Parolo presenti sul campo. In collegamento a Quelli che, sulle frequenze di Radiosei, anche Fabrizio ‘Diabolik’ Piscitelli ha lasciato un commento: “Non abbiamo potuto fare la coreografia per motivi tecnici, così con quei soldi si è deciso di comprare dei biglietti e regalarli ai tifosi. L’appuntamento è al Centro Sportivo Le Magnolie, e ci saranno anche i tifosi del West Ham. Si mangerà e si berrà tutti insieme”. Poi ha continuato parlando della presenza del pubblico allo stadio: “Ritengo fondamentale che ci siano tante famiglie, perché i bambini vanno portati allo stadio. Dobbiamo voltare pagina e allontanare questa depressione. Speriamo che la società faccia un bel mercato, per provare a prenderci la Champions l’anno prossimo. Con la contestazione abbiamo buttato dieci anni: bisogna riportare la gente allo stadio. Se ci vai, diventa un’abitudine. Se smetti di andarci, non ci torni più”.