Lazio, "Per sempre Felice": la presentazione del volume di Lazialità su Pulici - FOTO

Pubblicato il 9/04 alle ore 19.30
10.04.2019 07:16 di Valerio De Benedetti Twitter:    Vedi letture
Fonte: dal nostro inviato Valerio De Benedetti - Lalaziosiamonoi.it
Lazio, "Per sempre Felice": la presentazione del volume di Lazialità su Pulici - FOTO

AGGIORNAMENTO ORE 20:30 - Evento terminato, il ricordo di Felice Pulici è stato più che celebrato in una serata difficile da dimenticare.

AGGIORNAMENTO ORE 19:50 - Anche Malagò ci tiene a condividere il suo ricordo di Pulici: "Non tutti sanno quello che è stato il percorso di Felice post-carriera da calciatore, era un generoso d’animo, una persona con uno spirito incline ad aiutare il suo mondo, che poi non era circoscritto solo a un contesto. E’ stata un’epopea incredibile, è divenuto vice-presidente del comitato regionale del Lazio del CONI con una formidabile capacità di entusiasmare anche in contesti insospettabili, con i disabili, coi bambini nelle scuole primarie, in provincia (Frosinone, Rieti, Viterbo, Latina). Era appagato di questo suo ruolo, completamente da volontario anche sotto il profilo del rimborso spese, precisazione in linea con la qualità della persona. Un altro elemento curioso: il presidente era Riccardo Viola, per cui ogni tanto questi mondi si parlavano. Bisogna sdoganare questo concetto di provincialismo, poi quando rispondeva ai tifosi anche da Guido c’era un Felice fedele alla sua causa, alla sua storia, di un ragazzo partito da una provincia della Brianza ed arrivato in questa meravigliosa ma anche caotica e folle città che è Roma, divenuto un baluardo, un portabandiera, era più romano di tanti romani che mai abbiano giocato nelle squadre della Roma e della Lazio. Lui ha vinto tanti pregiudizi, lui volava alto. Felice era tutto questo per antonomasia, lui incarnava l’umiltà. E’ doveroso un mio atto di gratitudine a questo grande uomo, a questa grande persona”.

AGGIORNAMENTO ORE 19:45 - Tanti i laziali che prendono la parola per ricordare Pulici. Parola a Massimo Piscedda: “Ce l’ho avuto come dirigente Felice, per quello che ha fatto dopo ha dimostrato di essere un uomo intelligente, spesso si dice che nel calcio non ci siano. Lo ricordo come una persona squisita sotto tutti i punti di vista”. Parla poi Cristian Ledesma: “Mi sento un po’ a disagio perché l’ho conosciuto poco, ma mi ha colpito per la passione che metteva nel parlare della Lazio, mi è rimasto impresso come mettesse la passione quando parlava. Ci siamo trovati in un programma di tv a parlare di fede, so che era molto credente, mi è rimasto impresso”. Il capitano Pino Wilson in lacrime: “Vedere Felice sorridente è quello che preferisco, il Felice che veniva a cena con noi, il Felice che si arrabbiava, lo voglio ricordare così, poi tutto quello che si è detto su di lui credo sia stato smentito da come ci siamo comportati nell’arco degli anni, tutto questo all’insegna di un solo termine, cioè amicizia”. Anche Giuseppe Pancaro prende la parola: “Quando ho saputo di questa giornata ho pensato che dovevo venire, è stata una figura importantissima quella di Felice, ci ha fatto da Cicerone, avevamo lui e Bob Lovati che ci parlavano di Lazio e che ci trasmettevano grande laziali, Felice aveva sempre la parola giusta al momento giusto, ti diceva le cose in modo deciso senza mezzi termini, è stato un vero laziale ed è stato per me un onore averlo conosciuto“.

AGGIORNAMENTO ORE 19:40 - Prende per primo la parola Emiliano Foglia, autore del libro: “Da portiere a livello dilettantistico Pulici, Zoff e Orsi sono stati dei miti, quando stavo completando il libro dedicato a Felice ho pensato a una presentazione che valorizzasse il libro, Dino è una leggenda, è stato il nostro Presidente e quando me lo sono trovato davanti qui è stata un’emozione pazzesca, lui mi ha cominciato a raccontare i suoi ricordi di Felice, ricordi di tanti anni fa da giocatore, però quello che mi ha colpito è stato il fatto che lui ammirasse a cento metri di distanza la figura di Felice, lui era il prototipo di portiere per lui, Dino lo considerava al suo stesso livello. Ho ascoltato tanti simpatici aneddoti”.

AGGIORNAMENTO ORE 19:30 - Ha avuto inizio l'evento, all'insegna del ricordo di Felice Pulici. Tante le personalità del mondo Lazio presenti: Manzini, Maestrelli, Zoff, D'Amico, Wilson, Oddi, Agostinelli, Piscedda, Ledesma, Pancaro, Delio Rossi, Giordano, Galeazzi, Mino Caprio, Corradi, Orsi. Non manca la famiglia di Pulici, mentre viene registrata anche la presenza di Malagó e Abodi.

Una storia di Lazio, forse la storia della Lazio stessa. Al Circolo Canottieri Aniene viene presentato quest'oggi l'ultimo volume di Lazialità: "Per sempre Felice Pulici, una vita da numero uno", dedicato al portiere del primo Scudetto della storia biancoceleste, scomparso il 16 dicembre 2018 lasciando un grande vuoto in ogni tifoso laziale.

MILAN-LAZIO DEL 13 APRILE: ECCO COME VEDERLA GRATIS

PANCARO SPINGE LA LAZIO IN CHAMPIONS LEAGUE

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOMEPAGE