Milan - Lazio: Bakayoko insiste, poi le scuse. Kessié: "Solo uno scherzo, rispetto per tutti"

Pubblicato alle 23.50
14.04.2019 00:12 di Gabriele Candelori Twitter:    Vedi letture
Fonte: Gabriele Candelori - Lalaziosiamonoi.it
© foto di DANIELE MASCOLO/PHOTOVIEWS
Milan - Lazio: Bakayoko insiste, poi le scuse. Kessié: "Solo uno scherzo, rispetto per tutti"

AGGIORNAMENTO ORE 00.12 - Arrivano anche le scuse di Kessié: "Le mie scuse più sincere a Francesco Acerbi. Volevo semplicemente scherzare, niente di più. Massimo rispetto per tutti", sono le parole del rossonero in un post su Instagram. 

AGGIORNAMENTO ORE 23.50 - E alla fine arrivano le scuse. Sempre attraverso un post su Instagram Bakayoko, dopo le polemiche, ha voluto spiegare il suo gesto: "Il mio era soltanto uno gesto per scherzare, è solo un gioco. Non volevo mancare di rispetto a nessuno. Mi scuso con il mio amico Acerbi se si è sentito offeso", il messaggio. Sperando a questo punto sia davvero l'ultima pagina.

Una sfida tra campo e social: così era cominciata prima dell’1-0 di San Siro, così è finita. O almeno si spera. Perché a Tiémoué Bakayoko non è bastato esporre insieme a Kessiè la maglia di Acerbi sotto la Curva Sud. Nonostante la risposta del difensore biancoceleste e di Ciro Immobile, il centrocampista francese ha proseguito scattando una Instagram Story con la maglia del 33 laziale e la frase: “1-0 my friend”. Evidentemente dalle parti di Milanello il messaggio lanciato dai colleghi sembra proprio non voler arrivare.