Serie A, giovedì summit decisivo per la ripresa: non tutti spingono per il sì

Come riportato da Il Corriere della Sera, nei fatti non tutte le 20 squadre di Serie A sono pienamente convinte di tornare a giocare.
24.05.2020 07:15 di Tommaso Guernacci Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Serie A, giovedì summit decisivo per la ripresa: non tutti spingono per il sì

28 maggio: questa la data auspicata dalla Lega A e dal Governo per giungere a una conclusione definitiva. Giovedì prossimo, infatti, andrà in scena un summit (si spera decisivo) tra i diversi rappresentanti delle società di Serie A e il ministro Spadafora, il quale dovrebbe dare il via libera per la ripresa del campionato nel mese di giugno: la data sicura verrà comunicata all'interno del summit. Come riportato da Il Corriere della Sera, seppur tutte le 20 società di A abbiano votato all'unanimità per la ripresa del campionato, nei fatti non tutti sono pienamente convinti di tornare a giocare. 

FRONTE DEL Sì - Tre club spingono per tornare a giocare a tutti i costi: Lazio, Roma e Napoli.

FRONTE DELLA PRUDENZA - Quattro società pronte a rientrare in campo ma con prudenza e non per forza: Juventus, Milan, Fiorentina e Sassuolo.

FRONTE DEGLI SCETTICI - Torino, Inter, Sampdoria, Genoa, Brescia e Udinese hanno grossi dubbi sulla ripartenza. In questo fronte presenti anche i medici sportivi e alcuni allenatori. 

Pubblicato il 23/05

Lazio, ripresa ok: tra lunedì e martedì via agli allenamenti di squadra

Lazio, Vavro verso il rientro

Clicca qui per tornare all'homepage del sito