Eriksson ricorda lo scudetto: "Gli anni più belli della mia vita. La Lazio era casa mia"

14.05.2020 06:50 di Francesco Mattogno Twitter:    Vedi letture
Eriksson ricorda lo scudetto: "Gli anni più belli della mia vita. La Lazio era casa mia"

Vent'anni sono già passati. O quasi, mancano ancora poco più di 24 ore al 14 maggio. Anniversario di una vittoria magica, lo scudetto della Lazio di Eriksson. Che per l'occasione ha scritto una lettera ai tifosi biancocelesti. Ecco le sue parole riportate da Leggo.it: "Cara Lazio, forse lo sai già, ma con te ho vissuto gli anni più belli della mia vita. (...) Tre stagioni e mezza che non dimentico, sempre al massimo, senza rimpianti. (...) La squadra del 2000 è stata la più forte che io abbia mai allenato, non è un mistero. (...) Per me lavorare alla Lazio è stato come lavorare a casa, quella era proprio casa mia. Non vi ho mai detto che effetto fantastico faceva sentire il mio nome cantato all'Olimpico dai tifosi: siete stati voi i grandissimi, immensi come il cielo biancoceleste. Allora come oggi posso dire che è stato tutto troppo bello".

Pubblicato il 13-05 alle 10.10