RIVIVI LA DIRETTA / Zenit - Lazio, Inzaghi: "Siamo pronti, nonostante le assenze. Noi abituati all'emergenza"

Di seguito l'intervento del tecnico Simone Inzaghi nella conferenza stampa di vigilia della sfida tra Lazio e Zenit San Pietroburgo.
04.11.2020 07:20 di Elena Bravetti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Elena Bravetti - Lalaziosiamono.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
RIVIVI LA DIRETTA / Zenit - Lazio, Inzaghi: "Siamo pronti, nonostante le assenze. Noi abituati all'emergenza"

È nuovamente tempo di vigilia in casa Lazio. Tra ventiquattro ore i biancocelesti affronteranno lo Zenit San Pietroburgo nella gara valida per la terza giornata di Champions League. Arrivata in Russia, la squadra proseguirà la preparazione per il match. Intanto, mister Simone Inzaghi è pronto a intervenire in conferenza stampa. L'inizio è fissato intorno alle ore 18.00. Di seguito, le dichiarazioni complete del tecnico:

Punto sugli indisponibili

"Purtroppo come a Bruges abbiamo degli indisponibili, che sono Strakosha, Leiva e Immobile. In più abbiamo altra gente out a casa: Lazzari, Luis Alberto, Radu, Lulic, Escalante".

Che partita farà la squadra?

"La squadra farà un'ottima partita. Giochiamo contro una squadra forte, che è a zero punti. Giocherà una gara importante, ma noi siamo pronti, nonostante le tante assenze".

Che idea si è fatto dello Zenit?

"Lo Zenit è un'ottima squadra, organizzata e con un bravo allenatore che la fa giocare molto bene. Ci sono giocatori importanti in tutti i reparti. In difesa, Lovren che è tutti noi conosciamo. In attacco Dzyuba, Driussi, hanno tanta tanta qualità".

Le prime due partite di Champions dello Zenit sono state due sconfitte...

"Ho visto tutte e due le partite dello Zenit. Nella prima con il Bruges non meritava di perdere, ha avuto più possesso, più occasioni. Ha avuto un po' di sfortuna negli episodi chiave della gara. Contro il Dortmund una sfida un po' più difensiva. Fino al 70' sono rimasti in partita, poi sono andati in svantaggio su calcio di rigore e perso contro una squadra importante come il Borussia".

Come sta vivendo la situazione legata al Covid?

"Una situazione particolare. Come la sto vivendo io, tanti altri miei colleghi. Mi dispiace, avrei voluto essere mercoledì a Bruges e domani qui a San Pietroburgo con tutti i miei uomini. Siamo abituati all'emergenza. Da quando è ripartito il campionato dopo il lockdown, abbiamo avuto sempre dei problemi. Ho tanti giocatori che hanno fatto tutto per tornare in Champions League nel corso di questi quattro anni e mezzo, e ora non possono giocare. L'auspicio è che presto siano con noi".

Pubblicato 03/11/2020

Lazio, niente Zenit per Strakosha, Leiva e Immobile: out dai convocati

RIVIVI LA DIRETTA / Zenit - Lazio, Milinkovic: "Li abbiamo studiati e cercheremo di batterli"

TORNA ALLA HOMEPAGE