Calciomercato Lazio, Muriqi è la star. L'ag.: "Vuole giocare in Italia"

L'attaccante lascerà il Fenerbahce in estate. Su di lui tanti club, compresa la Lazio, ma la priorità del giocatore è la Serie A.
01.04.2020 07:35 di Marco Valerio Bava Twitter:    Vedi letture
Fonte: MarcoValerio Bava, Alessandro Zappulla-Lalaziosiamonoi.it
Calciomercato Lazio, Muriqi è la star. L'ag.: "Vuole giocare in Italia"

È destinato a diventare uno dei grandi protagonisti del prossimo calciomercato. Vedat Muriqi s’è conquistato un ruolo di primo piano a suon di gol e ora è finito nel mirino dei migliori club d’Europa. Italia compresa che, però, ha un posto prioritario nelle scelte del giocatore kosovaro. L’emergenza legata al coronavirus ha congelato di fatto la stagione, s’è fermata anche la Turchia dopo che i giocatori avevano protestato per il ritardo degli organi federali nel bloccare il campionato. Lo stop, però, non ha cancellato i numeri di Muriqi che sono eccezionali: in 30 gare stagionali con le maglie di Fenerbahce e nazionale ha segnato 20 gol e fornito otto assist. Ha una precisione al tiro del 73%, una percentuale di contrasti aerei vinti del 56%. Per capirci, Romelu Lukaku si ferma al 54%. Muriqi è un panzer, è alto 1 e 94, ma anche buona tecnica e questo gli permette di affrontare le difese avversarie in diversi modi. Ha 26 anni e quindi, rispetto a Giroud, nome su cui la Lazio lavora e continua a lavorare, una prospettiva diversa. Ma anche i costi sono ovviamente diversi. Il Fenerbahce sa di avere tra le mani un giocatore importante, i numeri parlano chiaro e il club turco sa che trattenerlo nel prossimo mercato sarà impossibile. In questi mesi hanno mostrato interesse Eintracht Francoforte, Tottenham, Leicester, Manchester United; ma Muriqi, a gennaio, non aveva chiesto la cessione, aveva preferito rimanere a Istanbul, un gesto che i dirigenti del Fener hanno apprezzato. Sconti, però, è impossibile farne. Per lasciar partire l’attaccante il presidente Koç parte da una richiesta di 25 milioni che, però, è trattabile, si può scendere intorno ai 20. 

PRIORITÀ - Una cifra non impossibile, soprattutto per un club come la Lazio che - soprattutto se la stagione finisse - potrebbe limitare i danni economici e poter contare poi sugli introiti da Champions. Tare un pensiero a Muriqi l’ha fatto, è un giocatore che segue da mesi, piace per qualità e le referenze anche caratteriali sono ottime. Per saperne di più, è intervenuta ai nostri microfoni l’avvocato Francesca Alfieri che cura gli interessi legali degli agenti, Gianni Losito e Emanuele Curto, che hanno il mandato esclusivo in Italia, ricevuto dall'agente Haluk Canatar, per trattare il giocatore: “Muriqi è un calciatore che in Italia piace a varie squadre di vertice e nelle ultime settimane abbiamo ricevuto diverse manifestazioni di gradimento. La Lazio? Un interesse c’è - afferma Alfieri -, ma nel calciomercato ciò che c’è oggi, può cambiare domani e quindi non me la sento di sbilanciarmi”. Come detto all’inizio, l’Italia ha una corsia preferenziale nelle scelte del giocatore. Muriqi vuole la Serie A, è un campionato che l’affascina, che ha sempre guardato con un occhio speciale: “La sua priorità è giocare in Italia, vuole misurarsi con la Serie A, anche per dimostrare quanto vale e per il legame che c’è tra l’Albania, il Kosovo e il nostro paese”. Tare sa scovare talenti, Muriqi non è passato inosservato, può diventare un obiettivo, ma c’è tanta concorrenza. Il Napoli s’è fatto avanti, altri club italiani si sono mossi e hanno bussato alla porta degli agenti. Chissà, allora, che la Champions non possa diventare un fattore: “Lazio destinazione gradita? Lui vuole venire in Italia, questo è quello che possiamo dire. Vedremo cosa accadrà, i biancocelesti giocheranno la Champions e questo può essere uno stimolo. Ma il ragazzo non ha indicato un club preferito, non ha preclusioni e non ha detto o la Champions o niente. Certo è che vuole giocare in Italia e preferisce il campionato italiano a quello inglese o tedesco”. Un punto di partenza per niente banale. Muriqi è pronto ad accendere il mercato e prendersi la scena anche in Italia. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Pubblicato il 31/03 alle 17:10