Lazio, cinquina alla Triestina: Milinkovic in scioltezza, doppietta Caicedo

22.07.2019 07:22 di Carlo Roscito Twitter:    Vedi letture
Fonte: Carlo Roscito - Lalaziosiamonoi.it
Lazio, cinquina alla Triestina: Milinkovic in scioltezza, doppietta Caicedo

AURONZO - Terza amichevole, la prima contro professionisti. Terza vittoria, frutto di una partita a tratti divertente. Avranno apprezzato i 1.500 tifosi sugli spalti dello Zandegiacomo. La Lazio supera la Triestina 5-2, un test estivo che conferma la bontà dei nuovi acquisti, soprattutto quelli impegnati nel primo tempo quando il ritmo è più alto e la stanchezza non affatica le gambe. Simone Inzaghi utilizza Vavro e Lazzari nella formazione iniziale e poi nella ripresa sgancia anche Jony e Adekanye. Il tecnico chiede una squadra aggressiva, pressing alto, capovolgimenti di fronte una volta riconquista palla. Riceve le risposte giuste almeno fino all’intervallo. Milinkovic e Luis Alberto, schierati ai lati di Cataldi (Leiva infortunato), si mettono in mostra nel palleggio e nel gioco in verticale con la coppia offensiva Correa-Immobile. Il serbo, in special modo, dimostra ancora una volta di non essere minimamente toccato dalle voci di mercato: tranquillità assoluta, tocchi di prima, dribbling e un bel gol di testa (il terzo del match). Il ds Tare apprezza dalla sua postazione in tribuna e si complimenta con lui al 45’, momento della sostituzione con Parolo. La Lazio era già sul 3-0 grazie alle reti di Immobile (inzuccata sul cross di Lulic), Correa (rigore conquistato e trasformato) e appunto Milinkovic. 

LA MIGLIOR LAZIO. Biancocelesti in campo con l’undici titolare in attesa di altri sviluppi di mercato. Guerrieri in porta visti i problemini fisici di Strakosha e Proto. Vavro, Acerbi e Radu in difesa. Lazzari e Lulic larghi, in mezzo il terzetto con Milinkovic, Cataldi e Luis Alberto. Correa-Immobile davanti. Sette cambi invece nella ripresa: dentro Patric, Parolo, Badelj, Andre Anderson, Jony (come quinto di sinistra), Adekanye e Caicedo. Codromaz accorcia per la Triestina sugli sviluppi di una punizione, poi Caicedo arrotonda il risultato con una doppietta: il primo timbro di testa su cross di sinistro di Lazzari, il secondo con un tiro a porta vuota su assist generoso di Adekanye. L’attaccante sigla il 5-1 e poi battibecca con alcuni tifosi assestati dietro la porta di Offredi, rei di averlo insultato. Adekanye non trova la via della porta, Marzola col mancino sì e fissa la partita sul 5-2 finale. Anche perché la Lazio chiude in 10 uomini per via dell’uscita di Vavro che abbandona in campo in anticipo. Nulla di grave, lo staff medico biancoceleste ha già fatto sapere che si tratta solo di un affaticamento muscolare. 

Pubblicato il 21/07 alle ore 18:50

IL 5-2 ALLA TRIESTINA

LOTITO PORTA TUTTI A CENA

TORNA ALLA HOME