Ballotta scagiona Berisha: "È allo stesso livello di Marchetti"

01.10.2015 09:32 di Saverio Cucina   Vedi letture
Fonte: Saverio Cucina - Lalaziosiamonoi.it
© foto di Federico De Luca
Ballotta scagiona Berisha: "È allo stesso livello di Marchetti"

A poco più di 24h dalla gara di Europa League contro il Saint-Étienne, l'ex portiere biancoceleste Marco Ballotta ha analizzato ai microfoni di Radio Olympia il momento della squadra di Pioli: “Quest’anno vedendo l’equilibrio che regna nel nostro campionato sarà fondamentale trovare continuità di risultati. La Lazio adesso si è ritrovata, ma deve ancora lavorare molto per essere competitiva su tre fronti. L’inizio di stagione è stato altalenante, ma questa non è una novità perchè anche lo scorso anno era partita così". E sul livello della squadra, ammette: "Occorre una rosa molto ampia con tanti giocatori dello stesso livello. Se per avere delle garanzie hai bisogno di affidarti sempre agli stessi giocatori alla lunga non reggi il doppio impegno settimanale. Ancora è presto per definire il valore e le ambizioni della Lazio. Due sconfitte così pesanti a distanza di pochi giorni sono un segnale preoccupante, una squadra con ambizioni di alta classifica non può permetterselo. La Lazio ha una rosa valida e sono sicuro che potrà riprendersi come nella passata stagione". Poi sulla questione turn over, alla luce di una formazione che vedrà domani diversi volti nuovi in campo rispetto a domenica: "Deve trovare il suo equilibrio e bisogna gestirlo bene. E’ fondamentale utilizzarlo, ma non bisogna cambiare troppo in modo scriteriato. Non si possono alternare 8 o 9 giocatori su 11, altrimenti la squadra perde i punti di riferimento e la sua identità. Meglio 2 o 3 giocatori alla volta". Inevitabile anche la domanda sulla staffetta Marchetti-Berisha: "E’ giusto far giocare una competizione al secondo portiere. Se Pioli opta per Berisha per l’Europa League fa la scelta giusta. Marchetti e Berisha sono due ottimi portieri e sono dello stesso livello. Marchetti è il titolare perchè ha qualcosa in più, ma l'albanese ha dimostrato di essere un ottimo portiere che garantisce grande affidabilità. Parlo per esperienza personale - conclude -, giocare una competizione consente al secondo portiere di mantenere la condizione per farsi trovare sempre pronto quando viene chiamato in causa durante la stagione”