Lazio, Canigiani: "Doppio impegno casalingo, ecco i dati sui tagliandi venduti"

28.01.2020 13:20 di Andrea Marchettini   Vedi letture
© foto di Federico Gaetano
Lazio, Canigiani: "Doppio impegno casalingo, ecco i dati sui tagliandi venduti"

Dopo il pareggio nel derby, la Lazio sarà impegnata due volte di fila allo stadio Olimpico, prima contro la SPAL, poi contro il Verona nel match da recuperare. Il responsabile del marketing biancoceleste, Marco Canigiani, ha fatto il punto della situazione sulla vendita dei tagliandi ai microfoni di Lazio Style Radio 89.3.

SPAL E VERONA: "Lazio - Spal ha dei prezzi molto favorevoli con Curva e Distinti a 14 euro e c'è la possibilità di avere un biglietto omaggio per gli Under 14 per ogni biglietto acquistato da un adulto. C'è anche la promo con Sky, un'iniziativa che avevamo concordato già da inizio anno e che non sarà l'unica durante la stagione. Siamo intorno ai 4.500 biglietti venduti per la partita con la SPAL, tra oggi e domani potrebbe esserci l'impennata, la squadra lo merita e ci sono tutte le condizioni che favoriscono una grande risposta del pubblico: partita alle ore 15 di domenica, prezzi bassi e tante promozioni. Per Verona la vendita è appena partita, oggi alle ore 12".

BUS INSIEME  E MAGLIA CELEBRATIVA: "Il bus sharing è un'iniziativa che sta prendendo piede in Italia. E' comprensibile che altri prendano spunto da noi, perché le buone idee è giusto che vengano seguite da tutti. La maglia celebrativa sta andando bene, piace molto ai tifosi: ogni tanto fare qualcosa che ricordi il passato può accontentare più o meno tutti. E' chiaro che far contenti tutti sul discorso della maglia è praticamente impossibile, poi però bisogna fare una scelta. Per abituarsi alle novità ci vuole del tempo, guardate quanto ne è servito alla Juve per accettare il logo nuovo".

TOUR DELLA SUPERCOPPA: "Il tour prosegue bene, nei prossimi giorni si continuerà. La prossima tappa è giovedì a Valmontone, poi venerdì a Prenestina e sabato a Roma Est. Sul sito c'è tutto il programma, molta gente viene per farsi un selfie con la Supercoppa".