Lazio, caso tamponi: rinvio a settembre per il terzo grado di giudizio

10.07.2021 09:45 di Elena Bravetti Twitter:    vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
© foto di TuttoSalernitana.com
Lazio, caso tamponi: rinvio a settembre per il terzo grado di giudizio

Bisognerà attendere settembre prima di mettere finalmente la parola fine sul caso Lazio - tamponi. Le udienze di fronte al Collegio di garanzia presso il Coni fissate per il prossimo lunedì, riporta la rassegna stampa di Radiosei, sono state rinviate a dopo l'estate in seguito alla richiesta dell'avvocato Gentile di procedere a sezioni unite. Si tratta dei ricorsi al terzo e ultimo grado di giustizia sportiva presentati da Claudio Lotito e Ivo Pulcini dopo le condanne per le violazioni dei protocolli Covid. Il 30 aprile scorso, la Corte d'appello federale inasprì la pena del primo grado, punendo il presidente biancoceleste con 12 mesi di inibizione, e confermando la stessa sanzione per i due medici. Fu una sentenza pesantissima per l'imprenditore romano che, in questo modo, ha superato i 12 mesi più un giorno di inibizione, ed è dunque decaduto dalla carica di consigliere federale. Ora, col ricorso, potrebbe riappropriarsene. Non dovrebbe esser difeso dallo storico legale, Gian Michele Gentile, che lavorerà per i due medici, bensì da Romano Vaccarella, consulente scelto dalla Lazio già nella causa contro il Torino.

Italia - Inghilterra, gli azzurri s'inginocchieranno di nuovo: la decisione

Italia - Inghilterra, Tardelli confida in Immobile: "Può essere lui l'uomo di Wembley"

TORNA ALLA HOMEPAGE