Lazio, l’ag. di Radu: "Aveva chiesto la cessione, poi ha prevalso l’amore"

Matteo Materazzi, agente del giocatore, ha spiegato la verità a ‘Quelli che hanno portato il calcio a Roma’ su Radiosei.
16.07.2019 06:40 di Gabriele Candelori Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
© foto di Federico Gaetano
Lazio, l’ag. di Radu: "Aveva chiesto la cessione, poi ha prevalso l’amore"

Al pari di un nuovo acquisto. Stefan Radu, poco fa, ad Auronzo di Cadore ha riabbracciato Simone Inzaghi e i propri compagni di squadra. Il difensore romeno è apparso molto emozionato e l’ha spiegato anche in conferenza stampa. Intanto, in esclusiva sulle frequenze di Radiosei, del suo reintegro alla Lazio ha parlato il procuratore Matteo Materazzi: “Stefan ha finalmente ottenuto quello che voleva fin dall’inizio, aveva il terrore di perdere la maglia della Lazio. Questo riavvicinamento alla squadra che ama ha dato modo anche a lui di stare più sereno. La situazione si era complicata molto, ma con il passare del tempo ti rendi conto di aver fatto degli errori e per amore provi a recuperare. È innegabile che qualcosa si fosse rotto ma la situazione era recuperabile. Delle volte incide il carattere e subentra l’orgoglio delle persone, che in alcuni casi va però lasciato da parte. Ha prevalso l’amore per la maglia e l’importanza di Stefan sia dentro che fuori dal campo. La società è stata intelligente a capirlo. Non parliamo di cose gravi ma quando si è manifestata la possibilità di andare è emersa quella che era la vera volontà del calciatore, ovvero di non voler andarsene. Da agente può anche dispiacermi perché si perdono dei soldi, ma sono anche un tifoso laziale e questo epilogo mi rende molto felice.”

RADU, LE INCOMPRESIONI CON LA LAZIO - “I problemi nascono da lì, Stefan ha forzato per recuperare da alcuni acciacchi ma non riusciva a dare il cento per cento. Questo ha fatto nascere delle incomprensioni poi superate. Ho lasciato campo libero al giocatore di risolvere direttamente la situazione con la società. È stata come una crisi matrimoniale: si è risolta perché nel momento in cui ci si stava per separare ci si è accorti che c’era la voglia di andare avanti insieme, ha vinto l’amore”.

IL RIAVVICINAMENTO CON LA LAZIO - “Pensavo che fosse finita quando è arrivata l’offerta di un club importante che ha chiesto il calciatore. Dall’Italia o dall’estero? il problema è stato proprio questo. La squadra era italiana e Stefan non se la sentiva di indossare una maglia diversa da quella biancoceleste e di affrontare la Lazio da avversario. Il riavvicinamento c’è stato sabato sera, proprio quando questa squadra stava spingendo per chiudere la trattativa entro oggi. Lì Stefan si è accorto di non riuscire a lasciare la Lazio. Io ho fatto la mia parte: il caso ha voluto che ci fosse un calciatore laziale e un procuratore laziale, questo ha semplificato le cose”. Infine sulla società: “La Lazio ha assecondato la volontà di Radu: è lui che per primo ha chiesto di andare via in un momento di tensione e rabbia. Con il tempo si è accorto di aver sbagliato. La società si è comportata bene con lui. Ho incontrato più volte Tare, anche Inzaghi è stato importante, considera Radu uno dei suoi uomini più fedeli”.

AURONZO, RADU ACCOLTO DA TIFOSI E COMPAGNI

AURONZO, LE PAROLE DI RADU ALL'ARRIVO

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOMEPAGE

Pubblicato il 15/07 alle 17.20