Lazio, riecco l'ex Djordjevic: dalla tripletta al "suo" Sorrentino alla possibilità di riscatto

01.12.2018 08:21 di Alessandro Menghi Twitter:   articolo letto 5392 volte
Fonte: Alessandro Menghi - Lalaziosiamonoi.it
© foto di Federico Gaetano
Lazio, riecco l'ex Djordjevic: dalla tripletta al "suo" Sorrentino alla possibilità di riscatto

Domenica ritroverà la Lazio, Filip Djordjevic sfiderà il suo recente passato con la maglia del Chievo (sin qui solo 3 presenze). Probabilmente all’inizio guarderà dalla panchina, titolare si candidano Stepinksi e Meggiorini, ma il serbo potrebbe essere sganciato a partita in corso. Attenzione all’ex, dunque, che in quattro anni di Lazio (dal 2014 al giugno 2018) ha collezionato 77 presenze e 16 gol, rimanendo nell’ultimo anno fuori rosa perché non rientrava più nei progetti della società. Che abbia allora il dente avvelenato? Con Ventura non è mai stato a disposizione per un guaio muscolare, Di Carlo l’ha riportato col Napoli ed ora Filip spera di trovare qualche minuto proprio contro la Lazio, la squadra con la quale si è lanciato in Serie A. Come riporta la consueta rassegna stampa di Radiosei, il percorso di Djordjevic in biancoceleste ha tappe precise. I tre gol a Sorrentino contro il Palermo nella prima stagione, lo stesso portiere che ora è suo compagno al Chievo, e le 8 reti (1 in Coppa Italia) nel girone di andata 2014-15 che avevano relegato in panchina uno come Klose. Poi la frattura di tibia e perone contro il Milan a gennaio, il doppio palo contro la Juventus in finale di Coppa Italia e un declino sempre più vistoso. Un po’ anche per sfortuna Djordjevic ha perso la rotta che ora spera di recuperare a Verona.