Top&Flop di Lazio-Juventus - Chi ha fatto palo?!

21.05.2015 10:00 di Luca Capriotti Twitter:    vedi letture
Fonte: Luca Capriotti
Top&Flop di Lazio-Juventus - Chi ha fatto palo?!

 

Sta senza pensieri. Era un premio per noi, era Davide contro Golia, era ineluttabile. Poi le partite si giocano, ma bisogna rendersi conto quando l'avversario è così forte da piegare perfino il caso al suo volere. Da piegare perfino Filip

Chi ha fatto palo? 

"È stata una capriol... Un palo triste". 

Top

Per un momento - Per un momento la Lazio ha segnato su calcio piazzato ancora con un difensore, ha segnato Radu, per un momento la terra scossa ha visto la Lazio in vantaggio, la squadra in finale di Champions sotto. Il momento dopo, stavamo pari.

Berisha - Ha fatto più dribbling e colpi di testa praticamente di tutto l'attacco nostro nel primo tempo. Proverbiale il terzo tempo di ritorno immediato in porta sul gol Juve. Fa tre passi, torna in dietro, gli segnano. Non è colpa sua, però ci rinfranca molto. Ci dà sicurezza. Tanto che quando la palla je passa tra ascella e costole, pareva quasi che l'avesse presa. Quasi.

Presidente Mattarella - "Bisogna viverlo come uno Sport". Infatti, con tutto il sacro rispetto per l'alta Istituzione, noi morimo.

Malagó - Pioli a muso duro con lui, durante la premiazione. Non sappiamo che abbia detto, ma sappiamo che gli avremmo detto noi. Qualcosa a proposito della credibilità, ma non quella del campionato. 
Ci parla Pioli. "Gli ho detto quello che penso". 
Tuo figlio sta andando male a scuola - Ci parla Pioli. "Gli ho detto quello che penso".
Tua moglie ha bruciato i freni - Ci parla Pioli. "Gli ho detto quello che penso".
Tua sorella ha rotto il tuo veliero preferito - Ci parla Pioli. "Gli ho detto quello che penso".
Sparatoria in Texas tra gang di motociclisti - Ci parla Pioli. "Gli ho detto quello che penso".
Rissa aggravata per un amaro di troppo (Basta!) - Ci parla Pioli. "Gli ho detto quello che penso".
Messa troppo lunga perfino per Santiago - Ci parla Pioli. "Gli ho detto quello che penso".
Furti in casa in aumento - Ci parla Pioli. "Gli ho detto quello che penso".
Bagni dello Stadio Olimpico - Ci parla Pioli. "Gli ho detto quello che penso".
Spostano il derby (Lotitospostacose), tifosi loro in subbuglio - Ci parla Pioli. "Gli ho detto quello che penso".
Amici di Maria de Filippi - Ci parla Pioli. "Gli ho detto quello che penso".
Briga canta classici della musica italiana - Ci parla Pioli. "Gli ho detto quello che penso".
Barbara d'Urso - Ci parla Pioli. "Gli ho detto quello che penso".
Frank Matano giudice in tivù - Ci parla Pioli. "Gli ho detto quello che penso".
Mingo e Fabio - Ci parla Pioli. "Gli ho detto quello che penso".
Numeri di Parolo su POGBA - Palla da una parte, Parolo dall'altra, POGBA fregato. We Can Be Heroes. Just for one Day. 
Numeri su POGBA, celebre per la sua chioma perfettamente da ergastolo - 
Ci parla Pioli. "Gli ho detto quello che penso". 

La punizione di Santiago - Rientra di diritto tra i tiri più terrificanti da quando Pirlo ha inventato la punizione. Pallone in curva. Tifoso colpito guarito e miracolato.
Inquadratura di Bobone Vieri - La Regia Rai regala un primo piano di Bobone che fa spogliare in automatico tutte le Under 45. Poi inquadrano Lorik a fine partita. Ci spogliamo tutti.
Pareggio di Chiellini - Prendere un gol da Chiellini di mezza rovesciata capita solo alle squadre capaci di prendere doppio palo e palla fuori dallo specchio. Il problema non è il pareggio. Finiscici, Pioli. O facci risorgere. Facci risorgere, Pioli.
La barba da Narcos di Mauricio - Il suo ingresso in campo mette in allarme la polizia di mezzo continente. Il suo intervento più pulito sotterra Matri fino a fargli quasi dimenticare di essere stato con le donne più bone della Penisola. Poi Matri segna. E neppure la donna più bella può farci sorridere, dopo.
Dopo il gol di Matri - Modalità Marchetti, ON.
Dopo il gol di Matri - Pure Dio se la prende un po' con se stesso.
Dopo il gol di Matri - Santiago si arrabbia di brutto. Allontana da me questo calice. Ma poi capisce. E sale sul nostro Golgota.
Sul Golgota - Insieme al Bandito Tevez, e a Mauricio. Tu oggi sarai con me in Paradiso. Poi uno sguardo a destra, uno a sinistra. Famo domani.

Il livello di serialitá omicida di Tevez e Mauricio - Vietato ai minori di 4 ergastoli. 
Vidal imbruttito da Basta - Vidal, a fine primo tempo, che di ergastoli ne conta qualcuno, viene imbruttito da Basta evidentemente nella fase brutta, in cui tocca tenerlo, perché comincia a scambiare tutti per quello che gli ha rubato la macchinetta all'asilo. Una boccia di Champagne nel finale di partita riporta la pax alcolica.
Basta - Oramai avvezzo a drinkare e tirare nello stesso tempo come si faceva ai tempi col Buondì, prova un paio di botte micidiali. Finisce a fare il terzo centrale, al 100000millesimo minuto. In quel momento, aveva quasi smaltito.
Berisha - Facci risorgere Pioli. È finita la Coppa Italia, giusto? 
Felipe - Finisce con i calzini abbassato ed un evidente calo di dignità tipico di chi sta avendo allucinazioni per la stanchezza. Quando prova a mettere il quindicesimo pallone dentro al sesto secolo supplementare ci ricorda che tutto passa, ma l'acido lattico di stasera dura per sempre. 
Santiago - Con un miracolo riesce a giocare tutta la partita nonostante i 9 anni fermo. Cammina sulle acque della morte juventine. E a noi, increduli, sembra dire. Perché avete dubitato?
Pioli - Facci risorgere. Canti come noi. Rosichi come noi. Hai la nostra stessa dignità. Facci risorgere. Pioli. 
Cataldi - Stava per finire accoltellato in concorso di colpa da Tevez e Vidal. Non ha avuto paura di niente, tranne di tirare forte di fronte a Storari. Finisce anche lui di diritto ad avere visioni mistiche. Ma se fossimo tifosi veri, ma veri nel cuore, andremmo ad abbracciarlo. Stiamo andando.

Flop

Doppio palo di Filip - Già esultava Filip ed il suo Fan Club. Con la morte nel cuore dopo la beffa, iniziano l'invasione della Calabria.
Doppio palo di Filip - Arriva dopo un pallone perfetto di fronte a Storari, che Filip, appesantito dal mitra in saccoccia non riesce a buttare dentro. Il doppio palo. Il doppio palo. Pareva il palo di Cissè. Il palo di Cissè. Stava andando ad esultare. Stava andando. E noi, con la morte nel cuore, stiamo avanzando nei pressi di Vibo Valentia.

Chi ha fatto palo, Pioli?

Malago - Ah, l'abbiamo già apostrofato sopra? 

Menzione Speciale Top
Somma a fine partita in Rai: "In Champions Roma e Napoli". D'Amico risponde: "Ringrazia che hai la macchina e guidi tu, sennò rimanevi a piedi. 

Lo Stadio - Onore a voi. Onore alla Lazio. Oggi non abbiamo abbassato lo sguardo. Abbiamo altri sguardi da incrociare, altre scaramanzie, altri mondi di calcio da affrontare. Il Derby. La partita delle partite. Il racconto dei racconti, ancora una volta con un valore più alto, se fosse possibile. Ma prima, prima di pensare al derby. Ora sta senza pensieri. Fermati. Pensa allo Stadio a fine partita x Prima di pensare alla Partita che aspettiamo da mesi. Un applauso, lungo. Alla Lazio, ai Laziali. Per Lei combattiamo.
Facci risorgere. Pioli.