Lazio, Pereira e la storica convocazione col Brasile: ecco il motivo

29.09.2020 07:18 di Andrea Marchettini   Vedi letture
Lazio, Pereira e la storica convocazione col Brasile: ecco il motivo

"Sarà a Roma nei prossimi giorni". Lo ha detto Tare: Andreas Pereira può considerarsi a tutti gli effetti (o quasi) un nuovo giocatore della Lazio. Andrà a rinforzare il centrocampo di Simone Inzaghi, fornendogli un'alternativa in più per una stagione importantissima, considerati gli innumerevoli e ravvicinati impegni. Molto curiosa è la storia che lo ha contraddistinto nella sua Nazionale, quella brasiliana: Pereira è l'unico giocatore non nato in Brasile a rappresentare la Selecao, dopo 100 anni. L'ormai ex Manchester United è infatti nato in Belgio, a Duffel, nel 1996, mentre il padre, Marcos Pereira (anche lui ex calciatore brasiliano) si trovava lì. Sin da piccolo Andreas ha sempre tifato Brasile, lo ha dichiarato lui stesso in un'intervista nel 2016 e, nonostante i tentativi della nazionale belga di farlo giocare con loro, ha aspettato sempre e solo la chiamata della Selecao, che puntualmente è arrivata il 12 settembre del 2018 nell'amichevole vinta per 5-0 contro El Salvador. Quest'impresa è riuscita nella storia solo ad altri tre calciatori: Sidney Pullen (nel 1895), Casemiro do Amaral (inizio '900) e Francisco Police (nel 1918).

LAZIO, MURIQI GUARITO DAL CORONAVIRUS: ATTESO A ROMA 

LAZIO, LUIS ALBERTO RINNOVA FINO AL 2025

CLICCA QUI PER TORNARE IN HOMEPAGE 

Pubblicato ieri alle 20:47