Nasce l'Academy Roberto Lovati. Lotito: "Tifosi aiutatemi, ripartiamo insieme" - FOTO&VIDEO

Pubblicato il 26/05 alle ore 17.10
27.05.2014 07:31 di Andrea Centogambe Twitter:   articolo letto 46559 volte
Fonte: Andrea Centogambe - Lalaziosiamonoi.it
Nasce l'Academy Roberto Lovati. Lotito: "Tifosi aiutatemi, ripartiamo insieme" - FOTO&VIDEO

AGGIORNAMENTO ORE 19.00 - Il presidente Claudio Lotito si è concesso anche ad una lunga intervista ai microfoni dei cronisti presenti: "Io non ho mai chiuso ai tifosi, ho parlato di futuro partendo dal presente. Sono cosciente che l’apporto dei tifosi è fondamentale ma resto coerente sulla mia posizione, volevo far capire alla gente che provo sentimenti autentici per questa squadre e ho sottolineato che ascolto tutti. L’unione fa la forza e spero che questa Academy, prima in Italia, possa servire. Io voglio mettere i giocatori nella condizione di allenare la mente, lo spirito e devono mettere in campo il target Lazio.  Essere laziali è un modo di vivere. Nell’academy insegni non solo la tattica ma i valori che si vogliono inculcare. Il carattere della squadra nasce da quello che inculchi, non si deve mai abbassare lo sguardo ma dobbiamo avere l’orgoglio dell’appartenenza restando nella legalità, nel merito, nel rispetto delle regole. Le persone vivranno qui e acquisiranno anche le metodiche calcistiche. Come si riparte? Ho aperto Formello proprio per far capire come sono - continua il presidente - . Io non ci guadagno con la Lazio, ci sono parti correlate controllate dagli enti preposti. Io l'unica cosa che ho fatto è stato modificare alcuni servizi che prima erano affidati ad altre società che avevano costi maggiori e qualità inferiore. Oggi la situazione è diversa. Tutto ha un costo, quello che mi dicono sono mistificazioni. Tutto è scritto nei bilanci. Nella Salernitana ci sono undici giocatori della Lazio che guadagnano un milione e 300 mila euro e che dovrebbe pagare la Lazio. La pubblicità della Salernitana la intasca la Lazio. La Lazio è anche l'unica società che ha una società cadetta a cui non paga il premio di valorizzazione e che si fa carico anche degli ingaggi."

AGGIORNAMENTO ORE 18.30 - Adesso è la volta del diesse Igli Tare: Quanta soddisfazione? Vedere tanta gente nel futuro del mondo Lazio è una gioia pazzesca. È importante presentare un progetto importante come questo che garantirà un futuro ai nostri giovani e alla storia della società. La voglia dei giovani è fondamentale, ma ci sono mancate le strutture. Noi abbiamo voluto fortemente questa accademy per dare un futuro, abbiamo fatto un lavoro importante e mi fa piacere l'invito a Lisbona per la squadra di Siviglia. Vuol dire che il lavoro della Lazio è riconosciuto all'estero. A dirigere ci sarà Joop Janssen, sarà lui il direttore dell'Accademy. È un esperto del calcio olandese, un allenatore di grande esperienza. È stato il secondo di Van Gaal, conosce bene le Accademy avendo lavorato per l'Az Alkmaar e il Fenerbahce. Lui sarà fondamentale per il nostro futuro. 26 maggio? Sembra ieri, è stato un bellissimo momento, una cosa incredibile.

AGGIORNAMENTO ORE 18.00 - Al termine del discorso del presidente Lotito sono intervenuti gli allenatori dei settori giovanili, a cominciare da Simone Inzaghi: "Evento importante. Ripenso a me e mio fratello e per questi bambini allenarsi vicino a grandi campioni è fondamentale". Quindi è stata la volta di Franceschini "Notizia bellissima, al di la della vittoria. La Lazio ha un centro sportivo all’avanguardia, il fatto di poter ospitare Academy dove far crescere giovani è un passo importante verso il futuro." A chiudere l'allenatore dei giovanissimi, Sebastiano Siviglia: "L’Academy è di vitale importanza, mi auguro che questo progetto si sviluppi prima possibile per questi ragazzi che vivranno il senso dia partenza nella maniera più pure. Speriamo bene perché è un progetto fantastico." Anche l'ex allenatore delle Primavera, Alberto Bollini, ha commentato l'iniziativa: “Tutti il 26 maggio hanno dato il meglio di sé. L’abbiamo portato avanti con grande orgoglio. E con la vittoria dello scudetto dell’anno scorso con la Primavera abbiamo continuato quella gioia. Academy? Questo è un augurio che faccio alla Lazio e al presidente che ha voluto questa struttura. Questo è il futuro per un calcio che sia educazione. Tutto nasce dalle prime fasce di età ed  quello che vogliamo fare. Non solo allenatori ma anche educatori: questo è quello che si vuole fare, questo è il calcio futuro. Solo così i ragazzi possono passare dal settore giovanile alla prima squadra che poi è quello che stiamo già facendo noi. Sono soddisfatto di partecipare a questa giornata.

AGGIORNAMENTO ORE 17.45 - Prosegue l'intervento del numero uno biancoceleste: "A settembre faremo anche la prima scuola di giornalismo sportivo. La Lazio non è statica, ma manca qualcosa, quel quid, quel sentimento passionale che darebbe un'ulteriore sterzata, punti di riferimento certi a tutti quelli che sono disorientati. Puntiamo a crare nuovi consensi, per questo sulle nuove leve. La Lazio è una filosofia di vita. Grazie a tutti, spero che siate stati bene". La madre di Fiorini si avvicina a Lotito e il presidente coglie l'occasione per commemorare suo figlio per l'ennesima volta: "Grazie per aver generato un figlio che ci ha dato tutte queste soddisfazioni".

AGGIORNAMENTO ORE 17.35 - Lotito auspica un riavvicinamento tra società e tifosi: "Spesso questa società è stata salvata, grazie all'aiuto di tutti. Oggi siamo divisi, non dobbiamo esserlo, l'unione fa la forza. Insieme possiamo raggiungere grandi traguardi. Questa è una società rispettata, temuta, che detta le linee del calcio nazionale. Vogliamo far partecipi di questo ruolo tutti i tifosi. Manca affetto - continua il presidente -  in una famiglia il padre deve assumere atteggianti duri. Ma l'ho dovuto fare per il bene del club. Vogliamo l'affetto di tutti perché vogliamo che i tifosi contribuiscano alla storia di questo club e suggeriscano iniziative. È un percorso di crescita non di contratto, un percorso di pace, non di guerra. Gli avversari li dobbiamo abbattere sul campo perché siamo i più forti. La gente deve essere presente e sostenere la squadra del cuore. Vorrei che da oggi si ripartisse insieme nella logica del dialogo per dimostrare a tutti che non siamo separati in casa ma un gruppo unito, portatore dei valori dello sport".

AGGIORNAMENTO ORE 17.30 - Il presidente continua il suo intervento. "Vogliamo che questi giovani abbiano l'orgoglio dell'appartenenza. Venerdì sono andato a una cerimonia per ricordare la memoria di Paolo Borsellino. Mi è rimasta impressa un frase: 'Chi ha paura muore ogni giorno, chi non ha paura muore una volta sola'. Noi vogliamo vivere, non sopravvivere. Vogliamo creare una grande famiglia. Questo sarà il progetto che ci permetterà di rimanere presente nei secoli. In questa occasione vorrei ricordare il 26 maggio, forse qualcuno se lo dimentica. In questa stagione siamo meno soddisfatti, a partire dal presidente, ma dobbiamo ripartire. La Primavera può ancora giocarsi lo scudetto. Voglio che si capisca che nel presidente non alberga solo un rigore gestionale, ma anche passione, sono custode di questi valori. L'unica cosa che mi rimprovero è che non sono riuscito ancora a colpire il cuore di tutti i tifosi. Io sono legato a questi colori, a questa spinta emotiva. Aiutatemi ad essere mago di sentimenti, così potremo fare grandi cose insieme. Ora ricordiamo il 26 maggio, è vero che non abbiamo vinto niente quest'anno, ma per sei mesi vi siete divertiti. Quel gol tra l'altro è stato realizzato nella stessa porta in cui segnò Fiorini". Alle spalle di Lotito parte il video con il gol di Senad Lulic, accompagnato da un messaggio del bosniaco: "Ciao amici laziali, volevo ricordare il 26 maggio, il nostro giorno, la nostra vittoria che rimarrà per sempre, indimenticabile come Fiorini, colui che ci ha salvato. Volevo fare gli auguri a tutti noi."

AGGIORNAMENTO ORE 17.10 - La nuova Academy biancoceleste sarà intitolata a Bob Lovati, è stato l'ex portiere biancoceleste ad ottenere la maggioranza dei voti. Ad annunciarlo è lo stesso presidente Lotito: "E' rimasto impresso nei nostri cuori, ha ricoperto praticamente tutti i ruoli. La storia non va dimenticata, va tramandata. Bob ha incarnato il meglio, con un atteggiamento fuori dal comune, di signorilità: ricordo che un giorno lo vidi a Formello, era venuto a vedere i giovani, mi chiese se mi dispiaceva che fosse lì:  'Mi sono permesso di entrare'. Gli dissi che avevo accesso libero a Formello. L'Academy è un college, dove vivranno molti giovani. Sarà una foresteria particolare, i giovani avranno modo di studiare qui, ci sarà la biblioteca, la sala studio, faremo sei campi di calcio solo per il settore giovanile. Noi vogliamo avvicinare la gente, vogliamo sia parte del progetto, la lazialità è fondamentale, vogiamo educare i giovani, forgiarne il carattere, nutrirne lo spirito, deve incarnare i colori della Lazio". Prende la parola anche il figlio di Lovati, Stefano: "Senza falsa modestia, credo che questo riconoscimenti sia meritato, anche se gli altri nomi non erano da meno. Ringrazio il presidente".

AGGIORNAMENTO ORE 17.00 - Ecco le prime voci dei protagonisti. Oddi: "E' una cosa bellissima, importantissima. E' un'iniziativa che serve a questa squadra. I ragazzi hanno bisogno di lazialità, bisogna portarli avanti. Sono concorde con la società per questo progetto" Il capitano dello scudetto del '74, Pino Wilson, fa eco alle parole del compagno: "Non potevamo mancare a un'inaugurazione che porterà il nome di una figura che ha dato tanto a questa squadra". Nel frattempo sul maxiscehrmo allestito a Formello vengono proiettate le testimonianze di campioni del passato che elogiano l'importanza del settore giovanile.

AGGIORNAMENTO ORE 16.35 - Cominciano ad arrivare i primi ospiti tra cui Beretta, Pancaro, Wilson, Oddi, Mezzaroma e Pancalli. A prendere la parola è l'Assessore Pancalli. "L'Academy contribuirà ancora di più a investire sulla dimensione giovanile. Questo è il bello di una realtà che vuole unire i più piccoli, i ragazzi della Primavera e i grandi della prima squadra". Presenti anche il tecnico in seconda della prima squadra Bollini gli allenatori del settore giovanile biancoceleste Inzaghi, Siviglia e Franceschini. 

AGGIORNAMENTO ORE 16 - E' quasi tutto pronto a Formello per la presentazione dell'Academy. Anche il presidente Claudio Lotito è arrivato, così come l'aquila Olympia.

Un anno fa la storia, oggi il futuro. Il 26 maggio 2013, alle 19:27, Senad Lulic spingeva in rete il pallone più pesante della sua carriera e tra i più importanti della storia laziale. Esattamente 365 giorno dopo, andrà in scena in quel di Formello la presentazione dell’Academy biancoceleste. Nel quartier generale del club capitolino sarà presente Claudio Lotito: il patron illustrerà i dettagli dell’operazione che riunirà l’intero settore giovanile, dai Pulcini fino alla Primavera. La redazione de Lalaziosiamonoi.it seguirà l'evento dal vivo e vi renderà partecipi con foto e video.