Lazio, occasione sfruttata: Milinkovic e Immobile ribaltano il Sassuolo

25.01.2021 07:30 di Alessandro Vittori Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Lazio, occasione sfruttata: Milinkovic e Immobile ribaltano il Sassuolo

Serviva una vittoria e vittoria è stata. La Lazio sfrutta l'occasione presentata dalla giornata di campionato, batte il Sassuolo, aggancia il Napoli e si porta a -3 dal terzo posto della Roma. La partenza è in salita, Caputo porta in vantaggio la squadra di De Zerbi, ma i biancocelesti non si scompongono: nel primo tempo pareggiano con un grande stacco di testa di Milinkovic, poi alla lunga ribaltano grazie a Immobile. Gol numero 13 di Ciro, lunghezza rosicchiata a Ronaldo (in vetta alla classifica marcatori a 15), ma soprattutto la conferma che in ogni partita, contro ogni avversario, lui timbra sempre il cartellino.

LE SCELTE DI INZAGHI - Sorpresa nelle formazioni iniziali: Inzaghi sceglie Correa come partner di Immobile. Per il resto tutto come previsto, davanti a Reina il terzetto Patric - Acerbi - Radu. Lazzari e Marusic sugli esterni con Milinkovic, Leiva e Akpa Akpro (in sostituzione di Luis Alberto) in mezzo. Nel Sassuolo Consigli in porta, Muldur, Marlon, Ferrari e Rogerio i quattro di difesa. Obiang e Locatelli a coprire le spalle ai tre trequartisti Defrel, Djuricic e Traorè, Caputo il centravanti.

RITMI ALTI - Partenza a razzo del Sassuolo. Tra il 4' e il 6' costruisce tre nitide palle gol e nell'ultima Caputo realizza. Djuricic da sinistra serve in area l'attaccante prendendo in controtempo Acerbi, e l'ex Bari batte Reina di precisione. La Lazio non si scompone e inizia a imbastire la sua solita manovra. Il primo sfondamento è di Marusic a sinistra, ma la conclusione è imprecisa. Ci prova anche Correa, servito da Immobile, Ferrari devia in angolo. Sale la pressione biancoceleste, Radu alza la palla per per la sponda di testa di Milinkovic, Immobile salta Ferrari che lo mette a terra da ultimo uomo. Giua non interviene. Ancora Lazio: Milinkovic strappa la palla a Locatelli e serve in profondità Correa, Ferrari si salva in angolo. Il primo corner non provoca effetti, ma ne porta in dote un altro su cui Milinkovic con uno stacco imperioso batte Consigli. Il movimento del Sergente è perfetto, nell'impatto la palla prende forza e schizza nella porta neroverde. I ritmi si abbassano un po', il Sassuolo prova a gestire, la Lazio non disdagna qualche sortita. In una discesa Patric fa partire un buon cross che mette in difficoltà Marlon, costretto a rifugiarsi in corner. Il risultato non cambia più, si va a riposo in parità.

SEMPRE IMMOBILE - I ritmi sono un po' più bassi rispetto alla prima frazione, ma le squadre non tradiscono i propri piani partita. Leiva su una punizione prova a prendere di sorpresa la difesa del Sassuolo, Marlon e Ferrari chiudono su Immobile. Poco dopo è Marlon a tenere in un duello con il bomber biancoceleste. La partita continua a essere molto tattica, con i giocatori attenti a non allungarsi e lasciare spazi. Inzaghi opta per un doppio cambio, Parolo e Caicedo per l'ammonito Patric e Correa. Al 71' proprio quando era pronto ad entrare Lulic (e anche Escalante, ndr), Marusic sfonda a sinistra e mette in mezzo un cioccolatino che Immobile in diagonale spedisce alle spalle di Consigli. Altra grande occasione due minuti dopo sul piede di Ciro, servito da Lazzari, la difesa neroverde respinge. Ora le sostituzioni, Escalante e Lulic per Leiva e Lazzari. La Lazio scherma bene la reazione della squadra di De Zerbi, limitata soltanto a un'imbucata di Djuricic per Traorè bloccata in tuffo da Reina. Ingresso di Muriqi al posto di Immobile, poi due ripartenze con le quali la Lazio va vicina il tris. Nella prima Caicedo serve Milinkovic, Marlon intercetta la palla morbida del serbo per Akpa Akpro. Nella seconda Muriqi si accentra sul sinistro e calcia a giro, Consigli respinge, Escalante non riesce a insaccare il tap-in. Non succede più nulla, la Lazio porta a casa l'intera posta e ora la classifica si fa interessante. Discorso Champions colmpletamente riaperto.

Pubblicato il 24/01