RIVIVI LA DIRETTA - Lazio, Fares: "Una gioia essere qui, mi farò trovare pronto"

17.10.2020 07:30 di Carlo Roscito Twitter:    Vedi letture
Fonte: Carlo Roscito - Lalaziosiamonoi.it
RIVIVI LA DIRETTA - Lazio, Fares: "Una gioia essere qui, mi farò trovare pronto"

FORMELLO - Mohamed Fares si presenta: l'esterno parlerà in sala stampa alle 15 per rispondere alle domande dei cronisti. La sua esperienza alla Lazio è appena iniziata: segui la diretta scritta delle sue parole su Lalaziosiamonoi.it. 

Prende prima parola il ds Tare:

"Siamo qui a chiudere il ciclo dei nuovi acquisti, parliamo del nostro Momo Fares, un giocatore voluto e cercato dal nostro allenatore per mille motivi, uno dei tanti per le sue qualità. Un giocatore che ha tanto da dire ancora, soprattutto per le sue qualità non ancora espresse al massimo. La Lazio sarà la squadra giusta per esplodere finalmente nel calcio che conta".

Domande a Fares:

Come stai dal punto di vista fisico?

"Sto riprendendo, mi sento abbastanza bene".

Come è andata con l'Algeria? Hai chiesto di essere risparmiato?

"Sì, perché su un allenamento ho sentito un po' di dolore, poi però ho ripreso subito". 

Cosa hai provato quando hai saputo dell'interesse della Lazio?

"Una grande gioia, la Lazio è una grandissima squadra. L'ho affrontata da avversario, giocarci ora è un onore". 

Cosa ti ha colpito della Lazio?

"Il centro sportivo, i compagni, l'interesse di tutti e della società nei miei confronti".

Il tuo ruolo ideale?

"Il quinto di sinistra".

Hai sentito Lazzari prima di venire alla Lazio?

"L'ho sentito, ci ho parlato, ci ho giocato due anni a Ferrara. Mi sono trovato benissimo con lui. Ho avuto modo di parlarci prima di arrivare a Roma". 

Sei pronto a prendere la fascia di Lulic? Una pesante eredità...

"Mi farò trovare pronto in ogni occasione, spero di dare il massimo in ogni partita". 

Lazzari l'anno scorso ha subìto il contraccolpo del salto in una grande squadra: senti anche tu una pressione diversa?

"Sicuramente ci vorrà un po' di tempo per ambientarsi, conoscere i compagni e il mister. Ce la faremo".

Pubblicato il 16/10 alle 15.00