Calciomercato Lazio, Inzaghi guarda a sinistra e chiede Fares: ma la Fiorentina...

Il giocatore algerino è una richiesta del tecnico piacentino per rinforzare la fascia sinsitra, ma la Fiorentina è avanti e può chiudere già stasera
03.08.2020 07:20 di Marco Valerio Bava Twitter:    Vedi letture
Fonte: MarcoValerio Bava-Lalaziosiamonoi.it
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Calciomercato Lazio, Inzaghi guarda a sinistra e chiede Fares: ma la Fiorentina...

Rispunta Mohamed Fares per il mercato della Lazio. Ve lo avevamo raccontato un mese e mezzo fa, era stato proposto, in quel momento però la trattativa non era decollata, Tare stava ancora sondando il mercato, non voleva focalizzarsi su un solo giocatore. Ora però lo scenario è cambiato, Fares è una richiesta d’Inzaghi, lo considera perfetto per il ruolo di quinto a sinistra, vuole ricomporre, con Lazzari, la coppia d’esterni che tanto bene fece nella Spal nella stagione 2018-2019. L’algerino ha fisico, potenza, buona tecnica, all’occorrenza può anche cambiare fascia. Vero, c’è l’incognita legata alle condizioni fisiche, Fares è reduce da un brutto infortunio ai legamenti, è tornato ma ha accusato problemi muscolari, è normale dopo uno stop tanto lungo. Non solo. La Spal ha avuto una sequela incredibile d’infortuni muscolari nel post lockdown, possono esserci stati errori nella preparazione atletica. Inzaghi, però, non teme sorprese, ha indicato Fares come il giocatore giusto per raccogliere l’eredità di Lulic.

VECCHIO PALLINO - Il capitano tornerà a settembre, si punta a rimetterlo in sesto per l’inizio della prossima stagione, i due - nelle intenzioni del tecnico - s’altereranno sulla corsia mancina. Inzaghi ha chiesto giocatori pronti, predilige elementi che già conoscono il campionato italiano, non vuole tempi lunghi per l’ambientamento. La società vuole venirgli incontro, Fares piace anche a Tare, la Lazio l’aveva seguito anche l’estate scorsa, ma per il pacchetto Lazzari-Fares, la Spal chiedeva quasi 30 milioni. Troppi. Oggi la valutazione dell’algerino è scesa, complice anche una stagione tormentata. Il club ferrarese parte da una richiesta da 12 milioni di euro, ma si può trattare e abbassare tale domanda

TENTATIVO VIOLA - Ci proverà già da stasera la Fiorentina. Il club viola è in vantaggio sulla Lazio, ha allacciato i contatti con la Spal già da 15 giorni, oggi i rappresentanti delle due società s’incontreranno in occasione del match del “Mazza”. Pradè e Barone puntano a chiudere già nelle prossime ore, partono da una base di 7 milioni più bonus, devono trovare l’intesa con i biancazzurri, si tratterà. Ma attenzione, se la Fiorentina non dovesse definire l’operazione, allora la Lazio potrebbe ritrovare slancio e inserirsi con forza, puntando anche sul fattore Champions. Elemento che alletta, non poco, il giocatore. Fares non ha chiuso ai Viola che hanno proposto a Raiola un quinquennale da un milione a stagione. La Lazio sarebbe disposta a riconoscere anche uno stipendi più elevato, altro elemento che fa propendere la bilancia di Fares verso i biancocelesti. Il giocatore, però, non s’opporrebbe se la Spal dovesse trovare un accordo con la Fiorentina. Sono ore importanti, la Fiorentina tenta di piazzare il colpo. La Lazio aspetta, lavora nell’ombra e studia il sorpasso, contando anche sugli ottimi rapporti con la Spal dopo gli affari Lazzari e Murgia. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.