Lazio, segna Acerbi e i romanisti gridano al complotto: social impazziti

02.05.2022 07:20 di Lalaziosiamonoi Redazione   vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
Lazio, segna Acerbi e i romanisti gridano al complotto: social impazziti

Vince la Lazio, impazziscono i romanisti. Il gol di Acerbi crea scompensi nei tifosi della Roma, quelli che - a sentir loro - alla Lazio non pensano mai e che “nel cervello hanno soltanto la Magica”. Il presunto fuorigioco del centrale di Sarri, in occasione del gol del sorpasso ai danni dello Spezia, ha creato un surreale dibattito sui social e nelle radio a tinte giallorosse. Ipotesi di complotto, il solito potere di Lotito, elucubrazioni degne di film di spionaggio di terza serie, c’è tutto nel polpettone romanista messo a cuocere subito dopo il fischio finale di Pairetto. Perle comiche, teorie cospirative, insomma ce n’è per tutti i gusti. C’è chi invita i compagni di fede a non prendersela troppo: “Loro sono avvantaggiati dai tempi di Andreotti, dovevano fallire e invece…”. E invece, niente. La Lazio fallita è speranza rimasta sempre in gola al tifoso della squadra generata dalla fusione del ‘27: “Dovevano fallire pure nel 2004, poi il Berlusca gli fece una legge ad hoc”. Riscrivere la storia, disciplina in cui i romanisti eccellono. Altra disciplina in cui si prodigano? Le teorie del complotto che vogliono Lotito grande burattinaio del calcio italiano: “Dalle scommesse, ai tamponi, loro lo contestano solo quando la Roma vince, ma è l’uomo più potete e influente d’Italia e non se ne rendono conto”. Agnelli scansati quando passa Claudio Lotito, altro che. Cosa combinate in sala var? Il fuorigioco è evidente sostiene un altro: “Al Var non conoscono le regole?!! È fuorigioco di metri!!”. Tutto ciò, ovviamente, senza considerare che il crossair che usano in sala Var è probabilmente più affidabile di un fermo immagine non in linea. “Ci vogliono rubare il quinto posto”, tuonano in radio alcuni ascoltatori. “Prima o poi li devono arrestare tutti”, tenta un altro in vena di giustizialismo. C’è chi sui social traccia linee curiose, più simili ai disegni di un bambino di II elementare, per convincere la sua platea del fuorigioco di Acerbi. Un gol che ha fatto impazzire coloro che alla Lazio non pensano mai. 

Pubblicato ieri alle 13