Lazio-arbitri, avvio shock: i numeri danno ragione a Sarri. E il confronto con le altre...

05.09.2022 07:30 di Lalaziosiamonoi Redazione   vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
Lazio-arbitri, avvio shock: i numeri danno ragione a Sarri. E il confronto con le altre...

Furioso, come a Roma non s’era mai visto. Maurizio Sarri è un fiume in piena al termine di Lazio-Napoli, ce l’ha con l’arbitro Sozza e con il Var (Fabbri). Lamenta il mancato fischio e conseguente rigore per il contatto evidente tra Mario Rui e Lazzari: il portoghese vede arrivare l’esterno laziale, alza il gomito e colpisce in pieno mento l’avversario. L’arbitro milanese vede e lascia andare. Così come non aveva fatto una piega nel primo tempo, quando Kim Min-Jae - prima di realizzare la rete del momentaneo 1-1 - aveva spinto con entrambe le mani Luis Alberto. Da regolamento, l’arbitro doveva fermare il gioco e far ribattere l’angolo, considerando che la palla non era partita dalla lunetta del corner. Sarri s’è scagliato con ferocia contro l’arbitro Sozza, ma non solo. L’allenatore della Lazio non ha usato mezzi termini in conferenza stampa: "Quest'anno noi stiamo sui coglioni agli arbitri ed è palese. Ce lo hanno detto anche dopo il Bologna. Siamo una delle squadre meno fallose della Serie A. Siamo usciti con tutti ammoniti noi, inquietante la direzione arbitrale e quella del Var”.

LAZIO CATTIVA? - Lazio-Bologna come spartiacque, come momento di rottura tra i biancocelesti e gli arbitri. Questo denuncia Sarri. I numeri, comunque, gli danno ragione. Soprattutto per quanto riguarda la distribuzione dei falli e la gestione dei cartellini gialli. La Lazio, in queste cinque giornate, ha commesso 50 falli e incassato 15 ammonizioni. I biancocelesti, quindi, ricevono un giallo ogni 3,3 falli. Alla squadra di Sarri vengono fischiati mediamente 10 falli a match e riceve tre ammonizioni a partita. Vediamo cosa accade alle altre big del campionato. L’Inter ha commesso finora 58 falli, ricevendo otto ammonizioni e quindi subendo un giallo ogni 7,25 falli. Una disparità notevole rispetto a quanto accade con la Lazio. I nerazzurri hanno una media di 11,6 falli a partita, eppure ricevono solo 1,6 ammonizioni a gara. Il Napoli, ultimo avversario della Lazio, finora ha commesso 52 falli in cinque partite, con otto ammonizioni comminate: quindi un giallo ogni 6,5 falli, media di 10,4 falli a partita e 1,6 ammonizioni a match. Come l’Inter. Il Milan fa gli stessi falli dei cugini interisti (58), ma ha ricevuto 13 gialli, ergo un cartellino ogni 4,46 falli. La media dice che i rossoneri commettono 11,6 falli ogni 90’ e ricevono per questo 2,6 ammonizioni a partita. La Roma - con una partita in meno - ha commesso 33 falli e incassato solo quattro ammonizioni. Ben 11 meno della Lazio. Mourinho riceve un giallo ogni 8,25 falli e ha una media di un’ammonizione a partita. E la Juventus? I bianconeri come la Lazio hanno commesso 50 infrazioni, ma hanno ricevuto 8 cartellini gialli, quindi uno ogni 6,25 falli e come Inter e Napoli ricevono 1,6 gialli di media a partita, nonostante le scorrettezze medie siano 10 a match. La Lazio, quindi, numeri alla mano, per gli arbitri è la squadra più cattiva tra le big nel rapporto falli commessi e ammonizione ricevute. 

I DATI DANNO RAGIONE A SARRI - Il dato è confortato anche da quanto accade alle avversarie. Le squadre che hanno giocato contro la Lazio, nelle prime cinque giornate, hanno commesso 66 falli e subito solo 7 ammonizioni, quindi un giallo ogni 9,4 falli. Clamorosa la disparità con quanto invece accade ai biancocelesti. I numeri diventano inquietanti da dopo Lazio-Bologna: la squadra di Sarri ha subito 47 falli, con un solo cartellino giallo comminato a un avversario (Brozovic in Lazio-Inter, all’83’ e per proteste), quindi mediamente - nelle ultime quattro partite - la Lazio subisce 11,75 scorrettezze a partita, a fronte di 0,25 cartellini gialli comminati dagli arbitri agli avversari. Le proteste di Sarri, dunque, non sembrano così folli, anche perché i numeri delle altre sono sempre d’aiuto. Le avversarie dell’Inter, in cinque partite, hanno commesso 57 falli, con 14 ammonizioni e quindi una ogni 4,07 falli. Le avversarie del Napoli sono state protagoniste di 72 scorrettezze e 13 ammonizioni, quindi un giallo ogni 5,53 falli. Ben lontano dai numeri laziali. Sapete quale squadra impenna la media tra le avversarie di Inter e Napoli? Sì, la Lazio. Un giallo ogni 2,5 falli contro l’Inter e uno ogni tre contro il Napoli. Per dire, il Lecce - contro i nerazzurri - ha subito quattro ammonizioni a fronte di 21 scorrettezze fischiate, ergo un giallo ogni 5,25 falli. Un po’ peggio, ai giallorossi, è andata contro il Napoli, un giallo ogni cinque falli. Salentini comunque lontanissimi dai numeri laziali contro Inzaghi e Spalletti. Le avversarie della Roma si son visti sventolare 11 gialli complessivi, a fronte di 55 falli fischiati e quindi un giallo ogni cinque infrazioni. Le rivali della Juve, fin qui, si beccano addirittura un giallo ogni 3,9 falli, 43 fischi e 11 gialli. Lo sfogo di Sarri, dunque, ha senso. Finora la Lazio è stata tartassata dalle decisioni arbitrali e dalla gestione complessiva dei cartellini. Aspetto fondamentale in epoca Var…

Pubblicato il 04/09 alle ore 08:00