Lazio, Parolo: "Non è solo colpa di Wallace, ma di tutti noi. Vogliamo la Coppa Italia"

Pubblicato 5/05 alle 17:36
07.05.2019 07:22 di Leonardo Giovannetti Twitter:    Vedi letture
Fonte: lalaziosiamonoi
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Lazio, Parolo: "Non è solo colpa di Wallace, ma di tutti noi. Vogliamo la Coppa Italia"

La Lazio esce sconfitta dall’Olimpico, l’Atalanta invece continua la sua corsa verso l’Europa che conta. Ai microfoni di Lazio Style Radio 89.3 è intervenuto Marco Parolo: “Nel secondo tempo non siamo partiti bene, ma in campo poi ci eravamo sistemati. L’episodio ci ha condizionato, Wallace è stato sfortunato. Non abbiamo fatto nulla per recuperare alla sua distrazione, è colpa di tutti. Non abbiamo avuto la forza di arginare l’Atalanta, che non ha fatto tanto ma hanno molta voglia di inseguire il proprio sogno e corrono su tutti i palloni. Noi ora dobbiamo essere bravi a fare 90 grandi minuti in Coppa Italia, quello è il nostro sogno. Dovremo analizzare bene questa partita e trovare le giuste contromosse, con la giusta cattiveria dall’inizio alla fine. La prossima sarà la duecentesima con questa maglia, vorrei festeggiare con una vittoria. Se segni e non vinci, come oggi, la gioia dura pochi secondi. Vogliamo regalarci un traguardo che possa cambiare in positivo questa stagione”.

LA CURA -Ora dobbiamo chiuderci tra di noi e sapere analizzare questa sconfitta, giocarci tutto in quella partita che vale una stagione. Alzare un trofeo è sempre qualcosa di bello e ci permetterebbe di raggiungere l’Europa. Quando messa con le spalle al muro questa squadra ha dimostrato di saper reagire”.

Parolo è anche intervenuto in zona mista, ecco le sue parole: "Nel primo tempo non abbiamo fatto male, loro sono stati fortunati a trovare il pareggio su una palla vagante in area, poi gli episodi sono stati determinanti per indirizzare la partita. Non abbiamo avuto la forza per ribaltarla e cambiare l'inerzia della gara. Ci dispiace, abbiamo sbagliato, ma tra 10 giorni avremo la rivincita per prenderci un trofeo. Ora dobbiamo analizzare la partita vedere gli errori fatti e prendere le cose positive, perché ce ne sono state. Dopo il 2-1 abbiamo provato ad attaccare per pareggiare, poi loro sono stati bravi a chiuderla. Non abbiamo avuto la cattiveria e la voglia giusta per rimetterla in piedi. Quando prendi dei gol così poi è normale che perdi un po' di entusiasmo e di fiducia, loro sono una squadra fisica e avremmo dovuto fare una partita tosta come la loro per 90 minuti. Hanno entusiasmo voglia, e umiltà di lottare su tutti i palloni per ottenere un obiettivo, e questo gli fa fare la differenza. Noi tiriamo fuori la voglia soprattutto quando siamo con l'acqua alla gola, non abbiamo la continuità per metterla durante tutto l'arco della partita: è stato il grande difetto di questa stagione, adesso ci rimane la finale per capire chi siamo".

CLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEO DI PAROLO IN ZONA MISTA

LAZIO - ATALANTA, INZAGHI NEL POST PARTITA

TORNA ALLA HOMEPAGE