Patric: "La Lazio è un gruppo fantastico! Il ruolo? Gioco dove vuole il mister"

Pubblicato il 07-08 alle 11.43
08.08.2018 07:05 di Lalaziosiamonoi Redazione   Vedi letture
Fonte: Leonardo Giovannetti - Lalaziosiamonoi.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Patric: "La Lazio è un gruppo fantastico! Il ruolo? Gioco dove vuole il mister"

Prosegue l’allenamento in terra teutonica per gli uomini di Inzaghi. Le temperature elevate non fermano la preparazione dei biancocelesti, pronti a dare tutto per iniziare la prossima stagione nel migliore dei modi. Al termine della seduta mattutina, è intevenuto Patric ai microfoni di Lazio Style Radio.

LA PREPARAZIONE –Sappiamo che il mister ci tiene molto alla preparazione, è fondamentale per noi e per il nostro gioco. Sicuramente sono molto maturato rispetto al passato. Noi giocatori dobbiamo sempre migliorare, i miei compagni sanno che ho un ruolo importante in questa squadra sia dentro che fuori dal campo. Lavoro sempre al massimo per dare tutto a questa società. Stiamo lavorando bene sulla fase difensiva. Dobbiamo difendere tutti e attaccare tutti. Quello è uno dei nostri obiettivi, prendere meno gol possibili e farne tanti. Abbiamo preso molti gol perché a volte attaccavamo in massa e restavamo in pochi a difendere, dobbiamo invece essere un blocco unico”.

SUL GRUPPO –Abbiamo fatto una stagione con tantissime partite, ci siamo riposati in vacanza e ora siamo pronti a ricominciare. Siamo un gruppo fantastico, oltre ai giocatori forti c’è una squadra molto legata in cui tutti si aiutano. La mentalità fa la differenza: a volte hai dei giocatori forti ma non si è pronti di testa. Noi non abbiamo questo problema, siamo forti sotto tutti i punti di vista”.

SUL RUOLO – Non ho preferenze, gioco tranquillamente sia come difensore centrale di destra che come quinto a tutta fascia. Mi sento comodo in entrambi i ruoli, anche se correre a tutta fascia è il mio ruolo. Posso giocare sia esterno che difensore, a destra o a sinistra. Cerco di dare il massimo in ogni zona del campo per accontentare le richieste del mister”.