D’Amico: “La maglia della Lazio non si tocca, è sacra. Gesto studiato e premeditato…”

15.04.2019 14:01 di Andrea Marchettini   Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
D’Amico: “La maglia della Lazio non si tocca, è sacra. Gesto studiato e premeditato…”

Le polemiche delle ultime ore, sulla questione Bakayoko - Acerbi, non sembrano trovar fine. A rincarare la dose ci pensa l’ex giocatore della Lazio Vincenzo D’Amico ai microfoni di radio Montecarlo Sport: “Sono inc****to.  Appena i tifosi della Lazio fanno qualcosa di sbagliato vengono subito messi in prima pagina, anche quando si tratta di goliardia. Il gesto di Bakayoko e Kessié non lo è, è una cosa studiata e premeditata. La maglia non si deve toccare, è sacra. Hanno fatto del male anche a me, la mia maglia non si deve toccare. Hanno fatto una ca***ta, così come ha sbagliato il Milan a fare quel comunicato”.

CASO ACERBI - BAKAYOKO, PROVA TV A RISCHIO

CAIRO - CRUCIANI, LITE FURIBONDA

TORNA ALLA HOMEPAGE