PRIMAVERA - Lazio, il vice Espinal: "Col Lecce una gara cruciale, che miglioramenti! E su Calori..."

29.10.2021 10:45 di Elena Bravetti Twitter:    vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
PRIMAVERA - Lazio, il vice Espinal: "Col Lecce una gara cruciale, che miglioramenti! E su Calori..."

Intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio, il vice-allenatore della Lazio Primavera Vinicio Espinal ha fatto il punto della situazione sulla stagione della squadra guidata da Alessandro Calori. Di seguito, le dichiarazioni pubblicate sul sito ufficiale: "Sto bene, siamo felici dopo la vittoria di ieri a Lecce contro un avversario di categoria superiore. Era importante far bene in una gara cruciale per il nostro percorso, abbiamo ottenuto un miglioramento notevole. Calori pretende sempre di più ed è giusto perché noi dobbiamo tirare fuori il massimo da questi ragazzi ed accompagnarli verso il calcio dei grandi".

RITIRO - "Ho smesso presto a causa di qualche infortunio, mi dava più motivazioni allenare. Ho conosciuto il mister al Portogruaro, quando ero ancora un giocatore. La mia esperienza come allenatore delle giovanili nell'Atalanta mi ha cambiato, mi ha dato una formazione che mi ha aiutato nel futuro della mia carriera".

LAVORO D'ESPERIENZA - "Cerchiamo di trasmettere la nostra esperienza al gruppo, così che possano ottenere il massimo da loro stessi. Io e Calori ci compensiamo a livello caratteriale, porto in dote la mia allegria. Ho un ottimo rapporto con i calciatori, abbiamo un gruppo coeso, è un piacere allenarlo. Tutti sanno di poter avere una chance in partita, per questo danno sempre il massimo".

FULL IMMERSION ROMANA - "Cerchiamo di mettere tutti nelle condizioni migliori per esaltare le loro caratteristiche. Qui sto vivendo una bella esperienza, in un ambiente professionale. Vivo a Formello e vivo il calcio ogni giorno, una vera e propria full immersion: era quello che volevo. Roma? La sto vivendo poco, presto la girerò perché merita e va vista".

Atalanta - Lazio, dove seguire il match in tv e streaming

Lazio, biancocelesti a due facce in casa e in trasferta: il dato

TORNA ALLA HOMEPAGE