FORMELLO - Lazio, Sarri con metà Primavera: il punto sugli assenti

22.04.2022 07:35 di Carlo Roscito Twitter:    vedi letture
Fonte: Carlo Roscito - Lalaziosiamonoi.it
FORMELLO - Lazio, Sarri con metà Primavera: il punto sugli assenti
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it

FORMELLO - Mezza rosa assente, mezza Primavera aggregata. È l’ennesima giornata a ranghi ridottissimi a Formello per Sarri: le prove tattiche scattano con una formazione composta da calciatori della prima squadra, l’altra con i baby di Calori, presente a bordo campo per assistere da vicino alla seduta visti tanti ragazzi coinvolti. È lunga la lista dei giocatori che non si vedono in campo: Marusic, Radu, Milinkovic, Cataldi, Raul Moro, Strakosha e Reina, che ha dato il “cambio” ad Adamonis, a riposo fino a ieri e oggi in gruppo per l’intera sgambata. La notizia positiva è il reintegro di Luiz Felipe, ieri impegnato soltanto in un lavoro differenziato. Oggi il classe 1997 ha svolto la sgambata coi compagni, contro il Milan affiancherà Acerbi al centro della difesa.

LAVORO. Patric sta recuperando dal problema alla coscia sinistra accusato con il Torino: gli accertamenti hanno scongiurato lo stiramento muscolare, nel pomeriggio il difensore ha effettuato una seduta a parte al “Fersini” insieme a Pedro, l’altro acciaccato della rosa (non era stato convocato sabato scorso per un fastidio al polpaccio). Dovrebbero entrambi farcela a entrare nella lista dei convocati per la sfida con i rossoneri (al massimo però sembrano destinati alla panchina). Stesso discorso per Milinkovic e Marusic: tra domani e sabato verranno reintegrati, dovrebbero aver sfruttato la giornata l'odierna per sottoporsi alle terapie al chiuso. Sarri, prima di decidere la formazione, deve capire su chi potrà contare. Domani qualche rientro in gruppo potrebbe avvenire (forse Strakosha, Cataldi e Moro), la preparazione negli ultimi giorni si è tremendamente complicata. Per mandare in scena l'allenamento di oggi sono stati aggunti i Primavera Furlanetto, Moretti, Pollini, Adeagbo, Marinacci, Ferro, Bertini e Mancino.

Pubblicato il 21/4