Calciopoli belga, convocato Milinkovic dagli inquirenti

Pubblicato il 15/10/2018 alle 12.03
16.10.2018 06:55 di Lalaziosiamonoi Redazione   Vedi letture
Fonte: Andrea Marchettini - Lalaziosiamonoi.it
© foto di Federico Gaetano
Calciopoli belga, convocato Milinkovic dagli inquirenti

Non c’è pace per Milinkovic. Prima le pressioni in campo, ora anche fuori. Nell’ ambito dell’operazionie “mani pulite”, le autorità belghe vogliono ascoltare il centrocampista della Lazio per vederci chiaro. In Belgio è scoppiata una vera e propria Calciopoli. Come riporta il Messaggero, Milinkovic è stato chiamato dagli inquirenti per chiarire alcuni aspetti dei suoi trasferimenti, prima al Genk e poi alla Lazio. L’obiettivo è quello di rendere pubblico un sistema corrotto e incastrare il procuratore Kezman. La Lazio ha fatto subito sapere di non voler neanche entrarci in questa storia in cui viene tirato in ballo Kezman, colpevole (secondo le accuse) di riciclaggio.

GLI AFFARI DI KEZMAN - Sotto la lente d'ingrandimento degli inquirenti c'è la doppia compravendita di Milinkovic da 10,5 milioni, con il sospetto che l'agente si sia intascato una bella somma. Inoltre, le indagini riguardano anche il trasferimento di Marusic e del fratello di Sergej, Vanja Milinkovic.