Serie A, ecco i maxi ritiri: club blindati e test continui per la ripresa

09.04.2020 08:30 di Francesco Tringali   Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
Serie A, ecco i maxi ritiri: club blindati e test continui per la ripresa

Immaginatevi dei bunker anti coronavirus, una bolla in cui racchiudere il calcio italiano, soluzione estrema per riaccendere il motore all'industria pallonara. Arrivano i maxi ritiri in Serie A, o almeno si proverà ad andare per quella strada come suggerito dalla commissione medica della Federcalcio, riunitasi ieri in videoconferenza. Gli esperti sono stati incaricati di fornire un protocollo per le società a cui i presidenti dovranno adeguarsi per per garantire le migliori condizioni sanitarie ai propri tesserati. Niente più giorni liberi in famiglia, niente più relax con amici e parenti, tutti in costante ritiro a partire dalle tre settimane di preparazione atletica, prima di giocare ogni tre giorni (a porte chiuse) e fare rientro nei rispettivi centri sportivi.

DISPOSIZIONI AI CLUB - Alle società verrà richiesto: di sanificare i centri sportivi e di circoscriverne l'entrata a una cerchia ristretta tra staff, atleti, magazzinieri e cuochi, oltre ad eseguire una serie di test prima di ogni idoneità. Per gli ex positivi da Covid-19 ci sarà un percorso diverso, fatto ad accurate visite agli apparati cardiovascolari e respiratori: uno screening completo per scongiurare possibili danni collaterali agli organi principali. Resta il problema dei centri sportivi, al quale solo undici squadre su venti in Serie A possono fare affidamento, come riporta la rassegna stampa di Radiosei. Ben peggiore la situazione se si scende di categoria. La mancanza di strutture proprie renderebbe infatti situazione difficile ai club, costretti a quel punto ad affidarsi ad hotel e resort, esponendosi al contatto con l'esterno e azzerando di fatto l'isolamento. Un nodo in più da sciogliere dalla commissione medica, chiamata a sforzi estremi per una rapida ma coscienziosa ripresa.

LAZIO, COME PASSA LA QUARANTENA INZAGHI

LAZIO, IL PUNTO DI VISTA DI ACERBI

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOME PAGE