LA MOVIOLA - Napoli - Lazio, il solito Rocchi: dubbio sul fallo del 2-0 e rosso inesistente ad Acerbi

Pubblicato ieri alle 22:30
21.01.2019 07:20 di Alessandro Vittori Twitter:   articolo letto 25782 volte
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
© foto di Federico Gaetano
LA MOVIOLA - Napoli - Lazio, il solito Rocchi: dubbio sul fallo del 2-0 e rosso inesistente ad Acerbi

Non esiste una partita della Lazio priva di errori arbitrali. Al San Paolo Rocchi prima concede una punizione dubbia sulla quale Milik segna il 2-0 del Napoli e ammonisce incomprensibilmente Acerbi, poi espelle il difensore per un altro giallo poco chiaro nel secondo tempo. Qualche minuto prima i biancocelesti avevano dimezzato lo svantaggio e si sono visti complicare terribilmente la rimonta. Si conferma un trend preoccupante, che condiziona pesantemente la corsa al quarto posto. Di seguito gli episodi più importanti del match.

PRIMO TEMPO

19’ - Il primo ammonito è Milinkovic che ferma una ripartenza di Callejon

23’ - Proteste del Napoli per un intervento di Leiva su Mertens: palla dice Rocchi, ha ragione

35’ - Giallo ad Acerbi per una spallata su Callejon. Il difensore in realtà non vede l’avversario alle sue spalle, ammonizione inesistente e resta il dubbio anche sul fallo, cercato con astuzia dallo spagnolo. Sulla punizione arriva il 2-0 di Milik

SECONDO TEMPO

51’ - Silent check sul colpo di testa di Correa, ma Albiol non tocca con la mano il pallone. Si riprende regolarmente

55’ - Il tiro di Immobile colpisce Albiol sul petto, difesa regolare della porta per lo spagnolo

69’ - Rosso ad Acerbi per un’entrata su Callejon: palla piena del difensore, ammonito ingiustamente per la seconda volta. Ammonizione grottesca, salterà la Juventus

86’ - Ammonito per proteste Luis Alberto

88’ - Giallo anche per Zielinski che allontana il pallone, graziato Mario Rui per l’intervento su Leiva

89’ - Graziato anche Albiol, colpito al volto Correa

91’ - Ammonito Lulic da Rocchi che ferma il gioco con Malcuit a terra: curioso che invece il Napoli abbia continuato l’azione senza l’intervento dell’arbitro